Temptation Island Vip, Er Faina blocca Francesco Chiofalo, lenticchio: ‘Si è venduto per quattro spicci, togliete il segui su Ig’
20 Agosto 2019
Amazzonia in fiamme: è un disastro ambientale, distrutti 20 mila ettari Bolsonaro nel mirino
21 Agosto 2019

Autista della Sita Sud aggredito in Costiera Amalfitana, la denuncia della Filt Cgil Salerno Bambina resta incastrata

Tensione alle stelle sull’autobus di linea della Sita Sud in Costiera Amalfitana. Secondo quanto riferito in una nota stampa dalla Filt Cgil Salerno il conducente del bus è stato aggredito verbalmente da alcuni passeggeri. “Esprimiamo il nostro sdegno per l’ennesima ed ignobile aggressione perpetrata, questa volta, ai danni di un lavoratore di Sita Sud nel comune di Agerola in località Bomerano da parte di alcuni utenti facinorosi, scagliatosi contro il conducente a causa del sovraffollamento dell’autobus. Dalle minacce verbali, si stava per passare  a quelle fisiche e con forza i facinorosi si sono scagliati contro la porta anteriore del bus distruggendola. Solo la calma e la professionalità dell’autista ha evitato il peggio”.  Secondo quanto riferito da Positano News il gesto violento sarebbe scattato perché una bambina era rimasta incastrata tra le porte del mezzo. Da qui la reazione del padre che avrebbe colpito con violenza il vetro della porta anteriore per poterla liberare.

Bambina incastrata, il padre rompe il vetro della portiera anteriore

L’uomo avrebbe riportato una lieve ferita alla mano. Nella nota stampa il sindacato espresso massima solidarietà al conducente del bus ed ha invitato le istituzioni a vigilare sulla sicurezza di chi opera nel settore del trasporto. “A lui va la solidarietà di tutta la Filt CGIL. È necessario, pertanto, porre la massima attenzione sul tema della sicurezza nei mezzi di trasporto pubblico locale ed è fondamentale un urgente intervento in merito atto a tutelare l’incolumità di tutti gli interessati, perché la sicurezza non è un costo ma un’assoluta necessità’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *