Aurelio Visalli mamma Samuel
Aurelio Visalli, la mamma del 15enne in lacrime: ‘Il post su Fb? non sapeva della morte del sottufficiale, travolto dall’onda mentre faceva parkour’
30 Settembre 2020
Matteo Ravetto incidente stradale
Novara, auto investe cinghiali sull’A26: muoiono due calciatori
1 Ottobre 2020

Morto Quino: il fumettista che ideò Mafalda e le sue celebri frasi, Eco rimase incantato dalla contestataria

Mafalda

Il grande fumettista argentino Quino è morto. Era noto per essere il papà di MafaldaKuki Miller, il suo editore presso Ediciones De la flor, ha confermato la ferale notizia. Aveva 88 anni. “Quino è morto. Tutte le brave persone nel paese e nel mondo lo piangeranno ” – ha scritto sui social media Daniel Divinsky , il suo ex editore. 

L’Argentina piange Quino: ‘Lascia un’eredità indelebile nella cultura argentina’

Il Ministero della Cultura della Nazione ha condiviso un video in memoria del fumettista: “Siamo profondamente rattristati dalla morte dell’amato artista grafico Joaquín Salvador Lavado, noto come Quino e padre dell’indimenticabile Mafalda, il suo personaggio più accattivante. Amato e ammirato da tutti i suoi colleghi, lascia un’eredità indelebile nella cultura argentina”.

Era nato a Mendoza il 17 luglio 1932. Era un umorista grafico e fumettista argentino e il suo lavoro ha costituito una parte fondamentale della storia del fumetto argentino.Con Mafalda ha raggiunto l’apice.

Il trasferimento a Buenos Aires per realizzare il sogno di diventare fumettista

Da ragazzo sapevo già di voler diventare un fumettista. Quando sua madre morì aveva 13 anni e quello stesso anno decise di lasciare il disegno da autodidatta per iniziare a professionalizzarsi: entrò alla Scuola di Belle Arti di Mendoza. Nel 1954, dopo aver svolto il servizio militare obbligatorio, si recò a Buenos Aires per realizzare il suo sogno di diventare un fumettista. 

La storia di Mafalda iniziò con una campagna pubblicitaria segreta per l’azienda di elettrodomestici Mansfield. Quino ha creato il personaggio di Mafalda, ma la campagna non è stata finalmente portata a termine, quindi ha pubblicato la storia su Leoplán e poi in prima pagina . Subito dopo è uscito in diversi paesi ed è stato un successo.

‘E’ senza dubbio il personaggio degli anni Settanta’

il filosofo italiano Umberto Eco lesse Mafalda, ne rimase così affascinato che commissionò appositamente l’album uscito in Italia nel 1969 dal titolo Mafalda la contestataria . Nel prologo scrive che “non è solo un altro personaggio dei cartoni animati; è senza dubbio il personaggio degli anni Settanta “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *