Jenna Jameson non riesce più a camminare, l’audace star: ‘Ho la sindrome di Guillain-Barré
12 Gennaio 2022

Quebec, ‘guerra’ ai no vax: multa per chi non si vaccina

La provincia canadese del Quebec addebiterà una tassa sanitaria ai residenti che non si vaccineranno contro il Covid-19.

La stretta del premier Legault per frenare l’aumento esponenziale dei casi

La provincia a maggioranza francofona ha registrato il maggior numero di decessi legati al Covid in Canada ed è attualmente interessata da un aumento esponenziale dei casi. Martedì 11 gennaio il premier ha annunciato che sarebbe avrebbe penalizzato con una sanzione pecuniaria i no vax. Solo il 12,8% circa dei residenti del Quebec non è vaccinato, ma rappresentano quasi un terzo di tutti i casi ospedalieri.

Secondo i dati federali, poco più dell’85% dei residenti del Quebec aveva ricevuto almeno una dose di vaccino entro il 1° gennaio. Il premier Francois Legault ha affermato durante una conferenza stampa che le persone che non hanno ricevuto la prima dose di vaccino dovranno pagare un “contributo” (intorno ai 100 dollari). “Penso che in questo momento sia una questione di equità per il 90% della popolazione che ha fatto dei sacrifici. Penso che dobbiamo loro questo tipo di misura” – ha affermato Legault.

In Grecia gli over 60 saranno multati di 100 euro per ogni mese in cui hanno rifiutato di ricevere il siero

Nelle ultime 24 ore il bilancio delle vittime del Quebec per Covid ha raggiunto 12.028. Viene dopo che sono stati registrati 62 decessi lunedì 10 gennaio Il dato giornaliero rappresenta un tasso simile a gennaio 2021, prima che iniziassero le vaccinazioni diffuse nella provincia. Il Canada non è l’unico Stato al mondo che imporrà una sanzione finanziaria ai no vax. A partire da fine mese i greci di età superiore ai 60 anni devono pagare una multa di 100 euro per ogni mese in cui non vengono vaccinati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *