contagion Twitter
Contagion, il film del 2011 mette i brividi sul web: ‘Il coronavirus ha copiato la trama’
1 Maggio 2020
Kim Jong un vivo
Foto Kim Jong un, un’agenzia nordcoreana: ‘E’ vivo, ha inaugurato oggi una fabbrica’
2 Maggio 2020

Sanificazione, disinfezione, pulizia: le sfide del Coronavirus

Non si tratta di sinonimi, ma di tre livelli differenti di igiene, conoscerne la differenza è importante nella lotta al Covid-19

La ripresa dal lockdown è ricca di sfide. La principale è quella della sicurezza. Sanificazione con ozono: una misura efficace ed ecocompatibile per gli ambienti.

L’importanza della sanificazione ambientale

Si fa perciò tanto parlare di sanificazione. Un termine che molte volte viene confuso con pulizia e disinfezione. È bene chiarire quindi che questi tre termini non possono essere trattati come sinonimi, ma devono essere considerati tre livelli differenti di igiene ambientale.

La pulizia si riferisce alla rimozione dello sporco visibile. Ad esempio, polvere, rifiuti in genere, macchie e olezzi. Avviene generalmente con detergenti piuttosto comuni.

La disinfezione porta l’igiene ambientale a un livello ancora più professionale con l’obiettivo di eliminare microrganismi patogeni e non. Viene effettuata attraverso l’uso di soluzioni a base di elementi come ipoclorito di sodio, etanolo, perossido di idrogeno o altri sistemi di disinfestazione. 

La sanificazione (accompagnata spesso dalla sterilizzazione) è, fra questi, il grado più alto di igiene degli ambienti. Può avvenire attraverso diversi strumenti (ad esempio con soluzioni a base di clorito di sodio, nebulizzatori, macchine igienizzatrici ad ozono.

I timori generati dalla pandemia da Coronavirus hanno spinto la domanda di disinfezione e sanificazione verso un consistente aumento. Facile ipotizzare come, a usufruirne, sono e saranno soprattutto aziende di trasporto pubblico, strutture ricettive, negozi di abbigliamento, centri sportivi, uffici, scuole negozi di vicinato, centri commerciali, boutique, pub, bar e ristoranti. 

Perché scegliere la sanificazione

Fra i tre sistemi che abbiamo illustrato nel paragrafo precedente è la sanificazione a risultare più efficace. Questo perché consente di: 

  • eliminare virus, batteri, muffe, funghi
  • aumentare la produttività: si pensi ad un ufficio sanificato. Esso sarà un ambiente di conseguenza più salubre e consentirà di abbattere i giorni di malattia della produttività
  • rispettare le leggi in materia di pulizia, disinfezione e sanificazione 

La sanificazione con ozono

Molto indicate per determinati settori del commercio (in particolare boutique, alberghi, palestre, piscine e centri sportivi in genere) sono le macchine industriali igienizzatrici ad ozono.

Questo sistema consente una pulizia di 2000 volte superiore ai metodi tradizionali e rispetta l’ambiente poiché non lascia tracce di residui chimici, assicura perciò pulizia all’interno dall’ambiente in cui opera. 

Come funziona la sanificazione con ozono

Una macchina igienizzatrice ad ozono è l’ideale per la sanificazione di abiti, libri, sedie, copriletti, copridivani, palloni, attrezzature sportive varie etc.. 

Una volta inseriti all’interno della macchina (un esempio è la Gea di Battistella) gli oggetti saranno sanificati con l’ozono (innescato da una lampada a 200 nm di lunghezza d’onda) il quale sarà spinto in qualsiasi punto grazie alla potenza di un ventilatore industriale interno. 

Dopo qualche minuto l’ozono sarà riconvertito in ossigeno e la porta si sbloccherà con gli oggetti perfettamente sanificati e intatti.

Pulizia, disinfezione, sanificazione 

Pulizia disinfezione, sanificazione, cosa scegliere? La risposta esatta non esiste. Di certo occorre propendere per la soluzione più vicina alle proprie esigenze. Di certo, i tempi che stiamo vivendo non ammettono sconti e la sanificazione, in questo senso, resta un’eccellenza tra i sistemi di igiene ambientale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *