Padre e figlia morti in un incidente in Trentino con la moto nuova: indagato titolare concessionaria
18 Maggio 2022
Bimbo morto asilo L’Aquila, travolto dall’auto parcheggiata: la tragica ipotesi sul freno a mano
18 Maggio 2022

Ufo congresso americano: 143 avvistamenti senza spiegazioni

Svolta storica al Congresso Usa al Pentagono dove si è svolta la prima audizione sugli UFO. Un briefing dal quale in molti si attendevano rilevanti novità e risposte ai tanti quesiti derivanti dai molteplici avvistamenti avvenuti nel corso degli anni.

Il funzionario dell’intelligence della Marina ha riferito che il database aggiornato include 400 segnalazioni rispetto ai 143 valutati in un rapporto pubblicato circa un anno fa.

Il vicedirettore dell’intelligence ha riferito al Pentagono che non sussistono prove della presenza di alieni

Scott Bray ha affermato che non sono state trovate prove sufficienti della presenza di alieni. Il vicedirettore dell’intelligence navale ha riferito al congresso che non è stato scoperto nulla di “origine non terrestre” anche se ci sono avvistamenti che non riescono a spiegare.

Nessuno degli oggetti documentati dai  piloti della marina statunitense  aveva tentato di comunicare con gli aviatori statunitensi e non era stato fatto alcun tentativo di comunicare con loro poiché sembravano tutti privi di equipaggio.

Secondo quanto riferito da Bray le segnalazioni di oggetti volanti non identificati – ora chiamati fenomeni aerei inspiegabili o UAP dai militari – sono aumentate con la presenza di droni e altri sistemi aerei senza pilota non militari che ha provocato un ‘disordine aereo‘.

Le segnalazioni e il ‘disordine aereo’

Nel corso dell’audizione al Pentagono sono stati mostrati anche alcuni video relativi a segnalazioni UFO. In un filmato è stato mostrato  un oggetto che apparentemente sarebbe sfrecciato davanti a un jet militare.

“E’ apparso sullo schermo per meno di un secondo” – ha detto Bray evidenziando le difficoltà legate alla raccolta dati prima di mostrare immagini del 2019 relative ad alcune forme triangolari in cielo. Per il vicedirettore dell’intelligence si tratterebbe di droni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.