Chi l’ha visto, il 64enne Giovanni Iannacito trovato morto in un burrone a Montaquila
17 Giugno 2022
Edoardo Tavassi lascia l’Isola dei Famosi in lacrime con Mercedesz: trasferito d’urgenza in ospedale
17 Giugno 2022

L’Eurovision 2023 non si svolgerà in Ucraina: rabbia Zelensky, Regno Unito favorito su Bruxelles

L’Eurovision potrebbe approdare nel Regno Unito nel 2023 dopo che gli organizzatori hanno concluso che l’Ucraina non è in grado di ospitarlo per questioni di sicurezza, una decisione che ha fatto arrabbiare Zelensky che aveva chiesto che l’evento si tenesse a Mariupol.

La decisione dell’Ebu: ‘Ragioni di sicurezza’, contattata la BBC per organizzare l’evento nel Regno Unito

L’Ucraina ha vinto quest’anno con Stefania della Kalush Orchestra. La tradizione vuole che al vincitore venga offerta la possibilità di ospitare il concorso dell’anno successivo. Ma la European Broadcasting Union (EBU), che organizza il concorso, ha affermato di aver concluso “con profondo rammarico” che non sarebbe stato possibile fornire le garanzie di sicurezza e operative necessarie per tenere il concorso nel Paese invaso dall’esercito russo da fine febbraio.

A questo punto l’EBU ha allertato la BBC per organizzare la manifestazione del prossimo anno dopo che il Regno Unito ha concluso al secondo posto con Space Man di Sam Ryder. I media inglesi hanno precisato che l’accordo è tutt’altro che chiuso con Bruxelles che potrebbe essere una possibile rivale. “Sarebbe ospitato nella sede dell’Ue come gesto simbolico di solidarietà all’Ucraina”.

Bruxelles possibile alternativa

Nei giorni scorsi Oleksandr Tkachenko aveva annunciato di aver inviato l’elenco delle potenziali sedi dell’Eurovision in Ucraina agli organizzatori.  “Il concorso musicale Eurovision è una delle produzioni televisive più complesse al mondo, con migliaia di persone che lavorano e partecipano all’evento e sono necessari 12 mesi di tempo per la preparazione” – ha dichiarato un portavoce dell’Ebu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.