Lucrezia Di Prima ritrovata morta nel catanese: il fratello confessa il delitto, San Giovanni La Punta sconvolta
16 Ottobre 2021
wanda nara stivali
Wanda Nara annuncia la separazione da Icardi, le voci sul flirt dell’attaccante con Eugenia China Suarez
17 Ottobre 2021

Gianluca Grignani a Verissimo racconta di aver subito molestie da bambino e piange a dirotto per Stefania: il video dell’inaspettata reazione

Un ritorno tra emozioni e lacrime ma anche momenti che hanno lasciato quasi impietrita Silvia Toffanin. Gianluca Grignani è stato ospite di Verissimo in occasione della puntata del 16 ottobre. Il cantante 49enne ha raccontato un periodo buio della sua infanzia. “Nel 1982 quando avevo solo 10 anni ho incontrato un pedofilo” – ha rivelato nel corso dell’intervista. “Questa persona aveva 18 anni e non riuscendo ad ottenere ciò che voleva da me, mi picchiava e i miei genitori preferirono, sbagliando, di non andare avanti legalmente. Non è una cosa facile da dire ma certa gente non va perdonata”. 

Grignani ‘Quando avevo 10 anni fui molestato, i miei genitori sbagliarono a non denunciare’

Una vicenda che ha segnato la fase pre – adolescenziale di Grignani. “Da quel giorno il mio sorriso è diventato amaro. Una situazione che ha creato in me un senso di colpa” – ha sottolineato l’artista milanese precisando che da bambino era molto piccolo. Silvia Toffanin gli chiede della droga ma Grignani mette le cose in chiaro. “La parola droga non deve essere usata perché nel bene o nel male le fai pubblicità. A meno che non debba parlarne per altri motivi” – ha affermato il 49enne che ha quasi spiazzato la conduttrice quando ha dichiarato di non amare i bei momenti. “Non li voglio”. Ma nel parlare dei figli si scioglie.

Il cantante in lacrime quando parla dei figli e di un’amica scomparsa a 12 anni

“In quel caso li voglio ma hai toccato un tasto dolente. Tre vivono con la mamma (Francesca Dalll’Olio), mia figlia più grande (Geneva) vive con me. Chiudiamo se no mi scende una lacrimuccia” – riferisce prima di precisare che è un papà permissivo che cerca di insegnare la libertà in tutte le sue espressioni. Pianto che non è riuscito a trattenere nel ricordare Stefania, un’amica scomparsa quando aveva appena 12 anni. “Vivo vicino alla casa dove morì, l’ho dimenticata per tanti anni”. Grignani ha iniziato a piangere a dirotto con la conduttrice di Verissimo che l’ha incoraggiato a riprendersi. “Non sono provato ma parlo perché sono libero”. Sul web l’intervista a Grignani ha fatto discutere. “Si poteva evitare di mandare in onda alcuni spezzoni”. Altri hanno sottolineato di aver visto l’artista provato e si interrogano sul suo stato di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *