terremoto 1980
Terremoto 23 novembre 1980, la tragedia nelle prime pagine di 40 anni fa
23 Novembre 2020
scuola 25 novembre
Riapertura scuole Campania, si torna in aula dal 25 novembre ma i comuni fanno scelte diverse
23 Novembre 2020

Da Ken umano a Jessica Alves, furibonda lite con Lorenzetti a Live Non è la D’Urso: ‘I miei avvocati ti chiameranno, il mostro sei tu’ (VIDEO)

Jessica Alves

Jessica Alves è tornata nello studio di Live Non è la d’Urso, in occasione della puntata del 22 novembre, per raccontare il suo processo di transizione. L’ex Ken umano ha esibito le sue forme sfoggiando un abito rosso sottolineando di aver finalmente dato una svolta alla sua vita dopo tante operazioni chirurgiche.

In studio l’anglo brasiliana si è confrontata con le 5 sfere e la tensione è salita alle stelle quando il professore Pietro Lorenzetti ha criticato Alves e i chirurghi che l’hanno operato.

Pietro Lorenzetti critica Jessica Alves: ‘Ti hanno reso un mostro, non c’è nulla di femminile’

Ti hanno reso un mostro privo di equilibrio e di armonia. Ma ti sei guardata allo specchio? Non c’è nulla di femminile, è solo un’esagerazione che può farti male fisicamente perché prendi tante sostanze.

E non mi dire che usi solo il tuo grasso” – ha affermato il chirurgo plastico che ha aggiunto che la colpa è di chi si presta per pochi soldi a fare “cose oscene”. Quando Lorenzetti ha ribadito che Jessica era “un mostro”, quest’ultima ha perso le staffe e si è alzata puntando l’indice contro chirurgo.

Esplode la rabbia di Alves: ‘Non sei un dottore professionale, non vengo qui per farmi chiamare mostro’

Tu non sei un dottore professionale. Non vieni in tv a dirmi che sono un mostro. Non hai la libertà di farlo, non ti conosco e non vengo alla trasmissione di Barbara per farmi chiamare mostro.

Tu sei un mostro, in Italia ci sono tante trans che ti guardano ed hanno sentito quello che hai detto” – ha dichiarato in maniera stizzita l’ex Ken umano. “I miei avvocati ti chiameranno, da stasera non parlo più con te”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *