Capnocytophaga, braccia e piedi amputati dopo essere stato leccato dal cane in Usa: ‘Non mi separerò mai da Elle’
28 Settembre 2019
Clarissa Marchese incinta: ‘Sono al quinto mese’, la gioia di Federico Gregucci (FOTO)
29 Settembre 2019

Immensa Eleonora Giorgi, si ferma, vomita ma è bronzo mondiale nella marcia a Doha 2019

Immensa, stoica, incredibile. Non ci sono aggettivi per definire la prova di Eleonora Giorgi, bronzo dopo una drammatica 50 km di marcia ai mondiali di atletica di Doha 2019 segnata dalla doppietta cinese con Liang prima e Li seconda. Eleonora è riuscita ad inserirsi ai vertici di una specialità che parla sempre più orientale. Un sogno che rischiava di infrangersi intorno al 35 chilometro quando la trentenne milanese si è fermata per alcuni istanti in preda ad una crisi di vomito.

Quando iniziava a sentire il fiato sul collo della Sobchuk, l’azzurra ha trovato risorse ed energie ed è riuscita ad allontanare il pericolo ucraino dopo un provvidenziale rifornimento. Da quel momento Eleonora Anna Giorgi ha guadagnato secondi su secondi ed ha incassato anche un richiamo ufficiale per bloccaggio. “Sono contenta e fiera per aver conquistato questa medaglia. La prima italiana a Doha ma anche il risultato più importante in carriera. Ho sofferto le condizioni climatiche, l’acqua fredda ed ho avuto diversi momenti di crisi. Ho vomitato e ad un certo punto ho anche rischiato perché l’ucraina si era avvicinata molto” – ha dichiarato la Giorgi ai microfoni della Rai a fine gara. “Era la mia seconda 50 chilometri, ho rischiato ma alla fine sono su questo podio mondiale con le cinesi. Non riesco ad esprimere la mia gioia, ho realizzato uno dei tanti sogni che avevo nel cassetto”. La marciatrice ha dedicata a se stessa il terzo posto ed ha trovato anche la forza di scherzare. “Ringrazio i telespettatori che mi hanno seguito nella notte. Però ora voglio le prove, taggatemi sui social”. In campo maschile ha trionfato, nonostante alcuni momenti di crisi, il giapponese, Suzuki.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *