20 marzo primo giorno di primavera: perché l’equinozio arriva in anticipo
20 Marzo 2022
Arisa e Vito Coppola stanno insieme, la cantante: ‘É una cosa seria’
20 Marzo 2022

Juventus-Salernitana 2-0, pagelle e highlights: Perotti non si vede, perché Ederson in panchina?

Al cospetto della vecchia signora Nicola schiera una Salernitana più abbottonata con Radovanovic per l’acciaccato Ederson e Zortea per Verdi. Perotti viene preferito a Ribery. La Juventus sblocca subito il risultato con Dybala su assist di Vlahovic. I bianconeri potrebbero subito raddoppiare con l’argentino che tutto solo davanti a Sepe alza troppo la mira. I granata soffrono in mezzo al campo e raramente riescono a rendersi pericoloso. Ancora Vlahovic ha la palla del 2 a 0 ma si fa ipnotizzare da Sepe.

Partenza da incubo per i granata: Dybala subito in gol

Dai e dai e i bianconeri trovano il raddoppio con un imperioso stacco di testa di Vlahovic su assist di De Sciglio. Il serbo aveva già messo a segno una doppietta contro i campani quando vestiva la maglia della Fiorentina. Nel finale l’unico sussulto della Salernitana con una conclusione di Bonazzoli che termina di poco a lato.

Nella ripresa Nicola si gioca la carta Ederson e i granata entrano in campo con un altro piglio. I granata prendono il pallino del gioco e vanno vicino al gol con Verdi subentrato ad un impalpabile Perotti. Szczesny si fa trovare pronto. Dopo una chance di Vlahovic, con salvataggio di Sepe, Bonazzoli ha la palla per riaprire il match su assist di Djuric: il portiere bianconero salva il risultato.

Szczesny chiude la porta a Bonazzoli ed alle speranze di rimonta granata

La Salernitana ci prova fino all’ultimo secondo con gli ingressi di Ribery prima e Mikael poi ma la Juve chiude tutti gli spazi ed il risultato non cambia. La Salernitana resta a nove punti dalla zona salvezza. Dopo la sosta, il 3 aprile, i campani proveranno a dare il via all’operazione remuntada contro il Torino.

Juventus-Salernitana 2-0, gli highlights

Gli highlights completi di Juventus-Salernitana e delle altre partite della serie A saranno pubblicati sul sito di Dazn (riservato agli abbonati), su  https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto e sono on line sul sito della Lega di serie A al link https://www.legaseriea.it/it e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/ oltre che su https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/ e https://video.sky.it/sport/calcio/highlights-serie-a.

Le pagelle: Ruggeri troppo timido, Lassana Coulibaly arruffone, prova in chiaroscuro per gli esterni

Sepe 6: chiude lo specchio della porta a Vlahovic e ritarda il secondo gol della Juventus. Salva sul serbo anche nella ripresa. Incolpevole sui gol.

Mazzocchi 5,5: primo tempo in affanno e con tanti errori. Un po’ meglio nella ripresa. Forse ha risentito dell’infortunio che l’ha messo fuori gioco con il Sassuolo.

Gyomber 6: l’avvio è da incubo per il gol di Dybala che nell’occasione fa una gran giocata. Asfissiante in marcatura sullo spauracchio Vlahovic. Lo contiene come può nonostante il gol dove forse Mazzocchi finisce più per ostacolarlo che per aiutarlo.

Fazio 6: in progresso rispetto alle ultime uscite, esce con eleganza palla al piede in un paio di circostanze e veste anche i panni del rifinitore nella ripresa.

Ruggeri 5: troppo timido su De Sciglio in occasione del gol di Vlahovic. Meno brillante rispetto al match con il Sassuolo. (25′ st Ribery 5,5: entra determinato e corre fino all’ultimo secondo, però spreca una potenziale ripartenza pericolosa litigando con il pallone).

L. Coulibaly 5: arruffone e ingenuo. In fase di interdizione meno efficace, spreca numerosi palloni e rimedia un ingenuo cartellino giallo su un bel recupero di Dybala. (1′ st Ederson 6: buon impatto sul match, dà ordine e qualità alla manovra granata. Perché non in campo dal primo minuto?).

Radovanovic 5,5: poco dinamico, gioca scolastico e troppo spesso all’indietro.(32′ st M. Coulibaly 6: rivederlo in campo è una nota positiva. Può ritagliarsi un ruolo importante in questo finale di stagione).

Perotti 4,5: si preoccupa più della fase difensiva e resta troppo distante da Bonazzoli e Djuric. Non si vede quasi mai. (15′ st Verdi 5,5: più vivace del compagno di reparto. Impesierisce Szczesny con una bella conclusione, rischia l’espulsione dopo aver rimediato un giallo evitabile.

Bonazzoli 6,5: va a centimetri dal gol nel primo tempo, trova la grande risposta di Szczesny su una gran girata nella ripresa. (32′ st Mikael 6: entra con la voglia di spaccare il mondo e recupera subito un pallone. Da rivedere con più minutaggio).

Zortea 5,5: Nicola gli concede una chance dal primo minuto. Prova a sfondare quando può ma spesso si intestardisce in giocate personali quasi mai efficaci.

Djuric 6: i difensori bianconeri sanno che le sue sponde possono essere letali. De Ligt monta una guardia spietata ma lui riesce comunque a trovare un assist prezioso per Bonazzoli che trova la grande parata di Szczesny).

Dybala salta Gyomber …
…. per il gol di Dybala
Dybala davanti a Sepe…
… che alza troppo la mira
Sepe salva su Vlahovic
Bonazzoli ad un passo dal gol a fine primo tempo
Verdi ci prova ma trova la risposta del portiere bianconero
Sepe chiude la porta su Vlahovic
Bonazzoli conclude di prima su assist di Djuric ma trova …
… la gran risposta di Szczesny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.