Trescore Balneario, Federica travolta e uccisa a 9 anni dal cancello di casa mentre giocava
6 Aprile 2022
Olesya Rostova un anno dopo l’accostamento a Denise Pipitone: mamma di Pasha e innamorata
6 Aprile 2022

Salernitana, Sabatini difende Fazio ed alza la voce: ‘Non saremo mai l’instant flop descritto da qualche cialtrone’

Walter Sabatini difende a spada tratta Federico Fazio con un post pubblicato su Instagram. Il direttore sportivo della Salernitana ha rotto gli indugi dopo le polemiche di questi giorni ed ha utilizzato il mezzo social per manifestare il suo pensiero su quanto è stato detto in questi ultimi giorni.

Sabatini su Instagram: ‘Chiederò scusa a Fazio, chi lo bastona non sa a cosa ha rinunciato per venire qui’

In particolare il dirigente della Salernitana ha puntato l’indice su coloro che hanno criticato il centrale brasiliano, protagonista in negativo con il Torino e, in generale, lontano dal ‘comandante’ che aveva guidato la retroguardia della Roma. “La seconda cosa che farò rientrando a Salerno, dopo uno stop di 2 giorni a Roma, sarà chiedere scusa a Federico Fazio per non aver spiegato bene a quei signori che oggi lo bastonano con giudizi e voti al limite del dileggio, cosa ha fatto e a che cosa ha rinunciato per venire a prendere questo rischio a Salerno” – ha scritto il ds granata che poi è tornato sui giudizi negativi per la prestazione con il Torino

“Gli errori, quando ci sono, li vedo anche io, ma ci sono modi meno oltraggiosi di raccontarli, magari dicendo che prima di farlo il fallo presunto su Belotti lo ha subito lui stesso e che è sempre stato in campo senza accampare dubbi o scuse già dal primo giorno”. Durissimo l’affondo finale su chi ha espresso critiche nei confronti suoi e della squadra.

‘Questi ragazzi hanno giocato alla pari con tutti e spesso molto meglio’

“La prima cosa che farò sarà guardare l’allenamento e salutare il mister e i ragazzi che per me non saranno mai l’instant flop come qualche cialtrone, di cui non conosco l’identità, li ha definiti bollando loro e me senza esitazione alcuna con un epitaffio che mi pare renda inutile dire che questi ragazzi hanno giocato alla pari con tutti e spesso molto meglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.