Buona Festa del Papà dal cielo: immagini da condividere sui social
19 Marzo 2022
Bochum-Borussia Monchengladbach, colpito assistente dell’arbitro con un bicchiere di birra: match sospeso (VIDEO)
19 Marzo 2022

Cina, dopo oltre un anno si torna a morire di Covid e scatta l’allarme anche in Corea del Sud: 319 decessi

Sabato le autorità sanitarie nazionali cinesi hanno segnalato due decessi da Covid 19. Non si registravano morti da gennaio del 2021 negli ultimi giorni si è registrata una notevole un’impennata dei casi di Omicron. Da verificare l’impatto della nuova ondata rispetto al vaccino somministrato in Cina dove si somministra il Sinovac o il Sinopharm.

I decessi, entrambi nella provincia nord-orientale di Jilin, portano il bilancio delle vittime del coronavirus a 4.638. Un dato che era fermo da un anno e mezzo e che, stando almeno ai numeri ufficiali forniti dalle locali autorità, è di gran lunga inferiore a quelli registrati in Europa (in Italia 157.607 al 18 marzo).

Impennata di casi da variante Omicron in Cina nonostante la strategia ‘zero Covid’

Sabato 19 marzo la Cina ha segnalato 2.157 nuovi casi, la maggior parte a Jilin. La provincia ha istituito un divieto di viaggio, con le persone che necessitano del permesso della polizia per attraversare i confini. Da quando è iniziata l’emergenza coronavirus la Cina ha continuato a imporre una strategia “zero Covid” sin dall’inizio dell’epidemia a Wuhan

La strategia si concentra su test di massa e severi blocchi, con il divieto ai residenti di lasciare le loro case fino a quando tutti i nuovi casi non vengono trovati in quarantena o attraverso il tracciamento dei contatti. Preoccupante impennata dei casi anche in Corea del Sud dove si sono registrate 319 vittime e 381.329 casi nelle ultime 24 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.