10 e Lotto
Vince 2,5 milioni a 10eLotto con una puntata da 3 euro nel napoletano
15 Gennaio 2021
Elena D'Amario
Amici, Elena D’Amario sbotta contro Alessandra Celentano, la maestra la caccia dalla sala prove: ‘Sei indisponente’ (VIDEO)
15 Gennaio 2021

Covid 19, 2 regioni e Bolzano in zona rossa, 9 in arancione dal 17 gennaio, Rezza: ‘Tra 8 mesi l’immunità di gregge’

regioni colori

“In Italia si sta registrando una fase di lenta ricrescita del della pandemia da Covid 19” – ha riferito il presidente dell’Iss nel corso della conferenza stampa relativo al monitoraggio dell’andamento dell’epidemia. “Solo grazie alle misure adottate non ci troviamo di fronte ad un’impennata dalla curva” – ha sottolineato Silvio Brusaferro che ha precisato che il virus circola in tutta il Paese.

Per quanto riguarda gli over 80 la campagna di vaccinazione inizierà tra fine gennaio ed inizio febbraio. “Prima di 6-8 mesi non raggiungeremo l’immunità di gregge attraverso le vaccinazioni” – ha precisato Gianni Rezza,  direttore della Prevenzione del ministero della Salute.

Lombardia, Sicilia e provincia di Bolzano in zona rossa, 9 regioni in zona arancione

Sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia Lombardia, Sicilia e provincia autonoma di Bolzano vanno in zona rossa. “Non ce lo meritavamo” – ha dichiarato Fontana, presidente della Regione Lombardia. La nuova ordinanza del Ministro della salute Speranza andrà in vigore a partire da domenica 17 gennaio.

Nove Regioni passano in area arancione: sono le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. Restano in area arancione Calabria, Emilia-Romagna e Veneto

Campania ed altre 5 regioni in zona gialla

La Campania insieme ad altre 5 regioni restano in fascia gialla. Sono Sardegna, Basilicata, Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Molise. 

Spostamenti tra Regioni

Il decreto conferma, fino al 15 febbraio 2021, il divieto già in vigore di ogni spostamento tra Regioni o Province autonome diverse, con l’eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Spostamenti verso altre abitazioni

​Dal 16 gennaio 2021 e fino al 5 marzo 2021 è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno della stessa Regione, in area gialla, e all’interno dello stesso Comune, in area arancione e in area rossa, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti.
Qualora la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia;

Istituzione della zona bianca

È istituita una cosiddetta area “bianca”, nella quale si collocano le Regioni con uno scenario di “tipo 1”, un livello di rischio “basso” e un’incidenza dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti. In area “bianca” non si applicano le misure restrittive previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) per le aree gialle, arancioni e rosse ma le attività si svolgono secondo specifici protocolli. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *