Massimo Giletti Vesuvio
Giletti nella bufera per l’immagine del Vesuvio che erutta virus, la replica del conduttore di Non è l’Arena
30 Novembre 2020
Morra Felitto
Covid 19 fatale a 31enne nel salernitano: Felitto e Castel San Lorenzo piangono Gennaro Morra
30 Novembre 2020

Maria Orsingher, la valtellinese di ferro ha sconfitto per tre volte il Covid a 101 anni

Maria Orsingher

Una guerriera di 101 anni ha sconfitto per ben tre volte il Covid 19 dopo essere sopravvissuta alla Spagnola dello scorso secolo ed a due guerre mondiali. La storia di Maria Orsingher ha fatto commuovere il web e trasmesso speranza e ottimismo in un momento drammatico per il mondo messo in ginocchio dalla pandemia da Covid 19.

Maria Orsingher è sopravvissuta alla Spagnola ed a due guerre mondiali

Come riportato da La Provincia di Sondrio la nonnina guerriera ha sempre mostrato una grande tempra che si è rafforzata per i sacrifici e le esperienze fatte in oltre un secolo di vita. Durante la seconda guerra mondiale la signora Maria si è sposata ed ha cresciuto con amore i sei figli nella sua Valtellina lavorando nei campi ed occupandosi degli animali. Nata il luglio 1919 nella piccola frazione di Gaggio, ad Ardenno, dove ha vissuto fino al 2009 prima di trasferirsi a Buglio in Monte nel 2009. Sei anni fa Maria Orshigher ha trovato ospitalità nella vicina casa di riposo di Ardenno.

Sei figli ed una vita di sacrifici nei campi per la nonnina di Gaggio

Dalla scorsa primavera è iniziata la sua lunga battaglia con il Covid 19 come raccontato dalla figlia Ines che con le sorelle Carla, Delfina e Rita ha cercato, nonostante i rigidi protocolli, di far sentire il suo affetto anche a distanza. Quando è riuscita a negativizzarsi il peggio sembrava essere passato ma a settembre è arrivata la nuova doccia fredda con il virus che si ripresentato in maniera subdola costringendo la signora Maria al ricovero in ospedale Sondalo dove è rimasta 18 giorni.

“I medici e gli infermieri ci aggiornavano costantemente sul suo stato di salute sottolineando con stupore la sua grande forza. Per fortuna i sintomi erano lievi ma cautelativamente si è preferito ricoverarla”.

Tre volte positiva al Covid a 101, la figlia: ‘Dopo due mesi speriamo di riabbracciarla presto’

Non è finita qui perché una volta rientrata in Rsa la donna è risultata nuovamente positiva al Covid 19 dopo un ciclo di controlli. Nella circostanza è risultata asintomatica e quando è riuscita a negativizzarsi ha chiesto come “premio” un piatto di risotto giallo ed una porzione di polenta. “Mamma purtroppo è sorda e non può sentirci a telefono ma gli infermieri ci mandano delle foto. Ora speriamo di poterla riabbracciarla dopo due mesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *