Temptation Island 2019, gli esiti di tutti i falò: strage di cuori
30 Luglio 2019
Silvia Vianello, la donna con i superpoteri: l’italiana che vince nel mondo ed insegna ad avere successo
30 Luglio 2019

Ancora poche ore a disposizione del contribuente per regolarizzare la propria posizione con il fisco aderendo alla rottamazione-ter e del saldo e stralcio delle cartelle. Nel dettaglio la scadenza della nuova finestra introdotta dal Decreto Crescita per ottenere lo sconto è fissata per mercoledì 31 luglio. C’è tempo, quindi, fino alla mezzanotte di domani per scaricare on line l’elenco delle cartelle rottamabili. Successivamente il servizio non sarà più disponibile ed, al momento, non sono previste ulteriori proroghe per poter usufruire del beneficio. Inoltre il 31 luglio è l’ultimo giorno utile per saldare la prima rata della rottamazione-ter chiusa ad aprile.

Prospetto informativo. Per verificare i debiti per i quali è possibile presentare domanda occorre richiedere il Prospetto informativo con l’importo dovuto scontato delle sanzioni e degli interessi sul portale dell’Agenzia delle Entrate (clicca qui per accedere alla sezione definizione agevolata). Al momento il prospetto può essere richiesto solo in area privata entro le 23:59 del 31 luglio (scaduto alle 9 del 30 luglio il termine per l’accesso in area pubblica).

Le modalità. Due le opzioni disponibili. Il contribuente può scegliere di pagare l’importo dovuto in un‘unica soluzione entro 30 novembre 2019. In alternativa si può saldare il debito in modo dilazionato con un massimo di 17 rate. La prima, pari al 20% delle somme complessive, dovrà essere versata entro il 30 novembre 2019. Le successive saranno corrisposte in quattro rate annuali a partire dal 2020 con le seguenti scadenze: 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *