Marzia
Afghanistan, Marzia muore a 14 anni schiacciata nella fuga verso la libertà in aeroporto: voleva diventare insegnante
19 Agosto 2021
Buon onomastico Bernardo oggi 20 agosto, immagini di auguri da condividere sui social
20 Agosto 2021

Zaki Anwari, i resti del 19enne talento della nazionale afgana ritrovati nel vano ruota dell’aereo partito da Kabul

Zaki Anwari e Marzia Rahmati sono i nomi dei giovani martiri dopo l’occupazione talebana in Afghanistan. Le autorità afgane hanno confermato la morte del giovane calciatore. Zaki aveva tentato di nascondersi su un aereo militare statunitense in partenza dall’aeroporto di Kabul.

Il diciannovenne aveva giocato nella nazionale giovanile dell’Afghanistan. I suoi resti sono stati scoperti nel vano ruota del jet C-17 una volta che è atterrato in Qatar. “Possa riposare in cielo e pregare Dio per la sua famiglia, i suoi amici e i suoi colleghi sportivi” – ha scritto su Facebook la direzione generale dell’educazione fisica e dello sport dell’Afghanistan.

Zaki Anwari era una promessa della nazionale di calcio dell’Afghanistan

In tanti hanno ricordato il giovane talento sui social. “La sua morte è un grande dolore. Vivremo nel tuo ricordo”. Zaki Anwari era cresciuto sotto il regime di Karzai e Ghani ed aveva frequentato una prestigiosa scuola internazionale a Kabul insieme ai figli dei diplomatici. Oltre al ragazzo altre due persone sono state viste precipitare dall’aereo ormai in quota. La 14enne Marzia Rahmati è invece morta schiacciata dalla folla mentre tentava di salire di salire sull’aereo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *