Massimo Galli contagiato dal Covid: ‘Senza la terza dose non è una passeggiata’
7 Gennaio 2022

GF Vip: Signorini potrebbe graziare Katia Ricciarelli e punire Lulù e compagne, arriva Dayane Mello

Nessun provvedimento a carico di Katia Ricciarelli per le affermazioni rivolte a Lulù Selassié. Questo è quanto emerge dalle anticipazioni di Tv Blog. Negli ultimi giorni le tensioni tra il soprano e la principessa etiope si sono acuite con la 75enne che l’ha invitata ad andare a studiare al suo Paese per poi definirla la “principessa con le gambe aperte” fino a che non le è scappato il termine scimmia.

Lulù Selassiè chiede provvedimenti ma la principessa potrebbe essere punita

Non tollero il razzismo” – ha ribattuto la 23enne sfogandosi con le compagne di avventura. Successivamente ha riferito di aver parlato dell’accaduto anche in confessionale chiedendo che vengano presi dei provvedimenti per le uscite di Katia Ricciarelli. Gli autori sembrano pensarla in un altro modo e pare che i destinatari delle misure disciplinari, come preannunciato da Alfonso Signorini, sarà proprio il gruppo che si è schierato al fianco di Lulù per alcune espressioni colorite e per il disordine in casa.

A questo punto bisognerà verificare se Patrizia Pellegrino e Clarissa Selassiè manterranno i propositi bellicosi con una protesta eclatante in diretta tv. Dall’altra parte Valeria Marini sta spingendo alcuni compagni di avventura per rendere immune la lirica.

Dayane Mello ospite, Delia Duran sarà concorrente

Una situazione incandescente in vista della puntata extra del GF Vip di venerdì 7 gennaio con Laura Freddi confermata opinionista al fianco di Adriana Volpe in attesa del ritorno di Sonia Bruganelli. Tra gli ospiti Dayane Mello che farà una gradita sorpresa all’amica Soleil Sorge dopo la discussa partecipazione al reality La Fazenda in Brasile. Signorini dovrebbe annunciare anche l’imminente ingresso nella casa più spiata degli italiani di Delia Duran. La partner di Alex Belli dovrebbe varcare la porta rossa venerdì 17 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *