GF Vip: Signorini potrebbe graziare Katia Ricciarelli e punire Lulù e compagne, arriva Dayane Mello
7 Gennaio 2022

Florida sotto choc, coppia di poliziotti si toglie la vita e lascia orfano bimbo di 6 settimane

Una tragedia che si è consumata in Florida ha sconvolto gli Stati Uniti. Un bambino di appena sei settimane è rimasto orfano dei genitori che si sono suicidati a distanza di pochi giorni. La straziante catena di eventi della famiglia è iniziata la vigilia di Capodanno quando Clayton Osteen ha tentato il suicidio poco prima di mezzanotte. 

La 23enne Victoria Pacheco si è suicidata pochi giorni dopo Clayton Osteen

Il 24enne è morto due giorni dopo in ospedale. La sua ragazza Victoria Pacheco, 23 anni, si è tolta la vita in pochi giorni. La coppia, entrambi vice dell’ufficio dello sceriffo di St. Lucie, ha lasciato un figlio neonato di nome Jayce, nato il 22 novembre. Ora è curato dal fratello di Osteen. La vicenda è stata paragonata in Usa alla vicenda di Romeo e Giulietta con la giovane partner che ha deciso di “raggiungere” Clayton per vivere “insieme per sempre“.

“Il mio cuore è così triste che pensavo di soffrire prima di perdere la mia bellissima nipote” – ha detto su Facebook la nonna di Pacheco. “Questa perdita è così dolorosa… Victoria ed io eravamo molto vicine quando vivevo in Florida, lei era lì per me. Avrei voluto essere lì per lei. Le mie viscere vengono lacerate, il mio cuore fa così male.”

I poliziotti Osteen e Pacheco

Il piccolo Jayce affidato allo zio: ‘Come Romeo e Giulietta’

Osteen e Pacheco erano stati premiati per il loro eroismo dal loro dipartimento in Florida. Una pagina GoFundMe è stata creata per raccogliere fondi per il figlio della coppia Jayce ha dichiarato: “Tragicamente, per ragioni completamente sconosciute e totalmente fuori dal personaggio, Clayton si è tolto la vita il 31 dicembre 2021. Per lo choc  Victoria si è tolta la vita due giorni dopo. Ora la famiglia e gli amici, sconvolti dalla perdita, esprimono shock per la scelta dei genitori di porre fine alle loro vite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *