preghiera santa maria goretti
Preghiera per chiedere una grazia a Santa Maria Goretti da recitare oggi 6 luglio, giorno della sua festa
6 Luglio 2020
Zanardi
Alex Zanardi, terzo intervento chirurgico: le sue condizioni di salute
6 Luglio 2020

Morto Ennio Morricone: il genio che rese le colonne sonore opere d’arte, Morgan: ‘Ha ispirato diverse correnti musicali’

L’Italia piange uno dei grandi geni musicali contemporanei. Ennio Morricone è morto nella notte in una clinica romana dopo una caduta in seguito alla quale si era rotto il femore qualche giorno fa. Morricone è famoso per aver composto le colonne sonore di film iconici come “Per un pugno di dollari”, “C’era una volta in America”, “Nuovo cinema Paradiso”, “Malena”. Colonne sonore paragonabili alle grandi opere d’arte degli artisti italiani. Aveva 91 anni.

I capolavori musicali di Ennio Morricone

La notizie è stata comunicata dalla famiglia attraverso una nota stampa. Morricone si è spento “all’alba del 6 luglio in Roma con il conforto della fede”, conservando “sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità.

Ennio Morricone aveva 91 anni: ‘Si è spento con il conforto della fede’

Ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli è stato accanto fino all’estremo respiro”. Morricone ha vinto un Oscar alla carriera nel 2007 e l’Oscar per la miglior colonna sonora per per il film “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino.

Due Oscar per il grande maestro, Conte: ‘Ci ha fatto sognare ed emozionare’

“Ricorderemo sempre, con infinita riconoscenza, il genio artistico del Maestro Ennio Morricone. Ci ha fatto sognare, emozionare, riflettere, scrivendo note memorabili che rimarranno indelebili nella storia della musica e del cinema” – ha twittato il premier Giuseppe Conte dopo che si è diffusa la notizia del morte della morte dell’artista.

Morgan: ‘E’ riuscito a trovare l’equilibrio perfetto tra musica classica e pop’

“Morricone è stato senz’altro il più grande musicista italiano nel mondo. E’ riuscito a sfondare perché ha trovato l’equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all’una per l’altra.

Tutto il cinema Americano degli ultimi 50 anni deve qualcosa ad Ennio Morricone così come la musica leggera, soprattutto per gli arrangiamenti degli anni sessanta che sono stati ispiratori di molte correnti musicali pop/rock internazionali” – il ricordo di Morgan sul profilo Instagram.

Visualizza questo post su Instagram

È morto Ennio Morricone… Ennio Morricone è stato senza dubbio il più grande musicista ‘italiano nel mondo’ della nostra epoca. Perché è riuscito a sfondare? Perché ha trovato l’equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all’una per l’altra. Nella musica di Morricone c’è audacia, il suo approccio gli ha permesso di maneggiare sia la ‘canzonetta’ -trasformandola in un gioiello (il cielo in una stanza, se telefonando, il barattolo, cuore…) e sia il grande sinfonismo – rendendolo fruibile per tutti. Tutto il cinema Americano degli ultimi 50 anni deve qualcosa a Ennio Morricone così come la musica leggera , soprattutto per gli arrangiamenti degli anni sessanta che sono stati ispiratori di molte correnti musicali pop/rock internazionali come il triphop, l’acid jazz, tutto il suono chiamato ‘lounge’, che discende dalla schiera di autori delle musiche da cinema italiani (Piccioni, Trovaioli, Carpi, Piovani…) di cui Morricone è considerabile il capostipite. La sua lezione deve servire a questa Italia di oggi pavida e incapace di innovare, di ricercare e portare stili e generi mai sentiti. Morricone non aveva paura della dissonanza, questo è il principale problema che invece coinvolge la quasi totalità della musica italiana odierna.

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial) in data:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *