Scontri Tirana, fermati 48 tifosi della Roma e 12 del Feyenoord: grave albanese
25 Maggio 2022
Prato, gli amici lo chiamano per andare a vedere il Milan: ex rugbista 31enne trovato morto
25 Maggio 2022

La prima soluzione che viene in mente per scongiurare il gran caldo in camera da letto è quella di installare un condizionatore. Tuttavia, utilizzare l’aria condizionata durante il riposo notturno non solo comporta un costo eccessivo sulla bolletta, ma può essere anche dannoso per la salute. Prima di comprendere quali accortezze prendere per rinfrescare la camera e le lenzuola, è importante valutare le misure del letto: leggi l’articolo Guida alle misure del letto su Carillo Home per acquistare lenzuola che possano aderire perfettamente alle dimensioni del letto. Scopriamo adesso come fare a non soffrire il caldo durante la notte con alcuni rimedi anti afa!

Come dormire bene senza aria condizionata

La domanda che ci si chiede più spesso è se è possibile raffreddare una stanza senza aria condizionata. La risposta è positiva e, naturalmente, esistono diversi rimedi per abbassare la temperatura della camera da letto e riuscire a dormire bene anche in estate.

Scegliere lenzuola in lino o cotone

Riponi nell’armadio tutte le lenzuola in raso, seta e poliestere e preferisci quelle in cotone 100% o misto lino perché sono leggere e traspiranti. Il cotone egiziano, in particolar modo, è il migliore alleato perché in grado di assorbire e ridurre l’umidità. Le fibre naturali hanno una trama più larga rispetto ai materiali sintetici e questo permette di mantenere la pelle più fresca e di far circolare meglio l’aria. Per quanto riguarda i cuscini, scegliete quelli piccoli, poiché quelli troppo grandi avvolgono il capo e danno l’impressione di far percepire più calore. In commercio esistono anche diversi modelli di cuscini rinfrescanti realizzati in materiale traspirante. Prima di andare a letto, puoi riporre anche le lenzuola in freezer per qualche minuto richiudendole in appositi sacchetti di plastica. Infine, le lenzuola vanno lavate più spesso rispetto al periodo invernale.

Trasformare una borsa dell’acqua calda in una fredda

Un’altra idea è quella di riempire una borsa di gomma, quella che solitamente utilizziamo in inverno per riscaldare il corpo e che chiamiamo comunemente “borsa dell’acqua calda”, stavolta con dell’acqua fredda. Riponi semplicemente la tua bottiglia di gomma piena d’acqua in frigorifero durante tutto il giorno e poi infilala sotto le lenzuola, prima di andare a dormire. La puoi utilizzare per rinfrescare i piedi o altre parti del corpo.

Stare lontano dalle fonti di calore

Assicurati di spegnere tutti gli elettrodomestici e i dispositivi elettronici prima di coricarti. Infatti, tutte le apparecchiature di questo tipo emettono molto calore, motivo per cui è bene controllare che le prese siano sempre scollegate. Sembra assurdo, ma è dimostrato che la somma del calore di tutti questi dispositivi possa aumentare la temperatura fino a 2-3 gradi. In modo particolare, televisore e computer devono essere spenti spesso durante il giorno e sempre durante la notte. Stesso discorso vale per il cellulare lasciato in carica: di notte spegni tutto ciò che può produrre calore, anche solo perché in carica.

Installare delle piante rinfrescanti nella camera da letto

Una buona idea può essere quella di posizionare delle piante nella camera da letto. Alcune varietà di piante, come l’aloe vera, possono aiutare a rinfrescare le stanze per le loro note proprietà: l’aloe agisce infatti come un umidificatore naturale e aiuta a purificare l’aria da alcuni inquinanti.

Raffreddare le estremità delle tende e lasciare le finestre aperte

Un altro rimedio per rinfrescare velocemente la stanza è quello di immergere la parte finale delle tende in secchi o bacinelle di acqua e lasciare le finestre aperte. La brezza notturna, passando attraverso il tessuto bagnato, raffredderà immediatamente la stanza. In questo caso, avremo una valida alternativa all’aria condizionata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.