Cicerelli gol
Salernitana-Frosinone 1-0, pagelle e highlights: Cicerelli determinante, Anderson in chiaroscuro
5 Aprile 2021
criptovaluta
Bitcoin ed Ethereum, investire oggi in criptovalute
6 Aprile 2021

Messina, avvocato 46enne in rianimazione: aveva ricevuto dose AstraZeneca, possibile nuovo aggiornamento dall’Ema

Mario Turrisi

Crollano le vaccinazioni nel week end di Pasqua (in Sardegna appena 39) e resta alta l’attenzione per nuovi casi di trombosi registrati in soggetti ai quali è stato somministrato il siero AstraZeneca. Un avvocato 46enne, originario di Tusa (provincia di Messina), è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico di Messina.

Mario Turrisi ha iniziato a star male dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino il 12 marzo

L’avvocato Mario Turrisi è stato immediatamente trasferito nel reparto di rianimazione come precisato in una nota del nosocomio dopo che, in un primo momento, era stata diffusa la notizia del suo decesso. All’uomo era stata somministrata la prima dose di AstraZeneca lo scorso 12 marzo a Mistretta. Subito dopo aveva pubblicato un post in cui sottolineava l’importanza di sottoporsi all’inoculazione del siero nella lotta contro il contagio da Covid 19.

Il post su Facebook dopo la vaccinazione, Tusa in apprensione per il concittadino

Nei giorni successivi l’uomo aveva iniziato ad accusare un persistente mal di testa con le sue condizioni di salute che si sono progressivamente aggravate. Le notizie sulle condizioni di salute di Mario Turrisi si sono rincorse per tutta la giornata con il sindaco di Tusa, Luigi Miceli, che ha manifestato la propria vicinanza alla famiglia del legale. Il caso è stato immediatamente segnalato all’Aifa per accertare eventuali correlazioni tra la somministrazione del vaccino e il caso di trombosi.

AstraZeneca, revisione del Prac sui casi rari: possibile raccomandazione aggiornata dell’Ema

A tal riguardo – come riporta il Messaggero – potrebbero registrarsi a breve novità dall’Ema con il Prac (comitato per la sicurezza) che sta proseguendo la revisione dei casi molto rari di coauguli di sangue insoliti associati a un basso numero di piastrine. Sulla base dei dati attualmente disponibili ll Prac dovrebbe emettere una raccomandazione aggiornata sul vaccino anti Covid di AstraZeneca. Non è da escludere un possibile stop per le donne con età inferiore a 55 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *