Lotito
Salernitana, interessamento Della Valle: arriva la risposta dell’ex patron viola
23 Settembre 2020
Gigi Hadid
Gigi Hadid è diventata mamma, la dolce dedica con Zayn Malik e tra i fan scatta il toto nome
24 Settembre 2020

Balene spiaggiate Tasmania, bilancio drammatico: morti 380 esemplari, altri 30 a rischio

Balene

Circa 380 balene sono morte in quello che si sospetta sia il più grande spiaggiamento australiano mai registrato, dicono i funzionari. Da lunedì centinaia di globicefali con pinne lunghe sono stati trovati spiaggiati sulla costa occidentale della Tasmania. I soccorritori erano riusciti a salvarne 50 entro mercoledì e stavano cercando di aiutare le restanti 30 balene.

Tasmania, Nic Deka: ‘I soccorsi continueranno fin quando ci saranno animali vivi’

Funzionari del governo della Tasmania (Australia) hanno affermato che i soccorsi continueranno “finché ci saranno animali vivi”. “C’è ancora speranza per loro, ma con il passare del tempo diventano sempre più stanchi” – ha detto Nic Deka, responsabile regionale per i parchi e la fauna selvatica della Tasmania. Ha aggiunto che ora l’attenzione si sarebbe spostata anche sulla rimozione delle centinaia di carcasse sparse lungo la costa. 

Il più grande spiaggiamento registrato in Australia occidentale dal 1996

Un piano di bonifica è ancora in fase di elaborazione: in passato le carcasse sono state seppellite sulla riva o trascinate in mare aperto. Non è del tutto chiaro perché le balene si siano arenate. La specie è nota per essere incline ad essere spiaggiata. Lo spiaggiamento, uno dei più grandi mai registrati a livello globale, eclissa un precedente record nazionale di 320 registrato in Australia occidentale nel 1996.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *