matteo salvini gf16
Salvini recita l’Eterno riposo con Barbara d’Urso e finisce nel mirino del web (VIDEO)
30 Marzo 2020
chiambretti madre coronavirus
Piero Chiambretti dimesso: ‘Sono guarito dal coronavirus’
30 Marzo 2020

Secondo una ricerca dell’Einaudi Institute for Economics and Finance l’Italia dovrebbe superare la pandemia da coronavirus entro la metà di maggio. Le risultanze dell’analisi, come riferito dal Corriere della Sera, sono basate sulla riformulazione dei dati disponibili per realizzare previsioni, le prime attendibili finora sull’emergenza in ogni Regione italiana.

Coronavirus, la Lombardia dovrebbe uscire dall’emergenza il 22 aprile

Le uniche regioni che devono ancora essere valutate dall’Istituto sono le Marche, la Sardegna e la Sicilia in quanto i dati non sono ancora sufficienti per sviluppare una previsione attendibile. Nello specifico la Lombardia, la regione epicentro dell’epidemia da Covid 19, dovrebbe arrivare a contagi 0 entro il 22 aprile mentre su tutto il territorio nazionale l’emergenza sanitaria dovrebbe rientrare tra il 5 e il 15 maggio. Previsioni che, ovviamente, saranno costantemente monitorate ed eventualmente aggiornate in base all’andamento della curva epidemica.

Covid 19, il Trentino Alto Adige la prima regione a superare la pandemia

L’Einaudi Institute for Economics and Finance ha previsto il picco per la prossima settimana. Va rilevato che la proiezione dell’Eief si basa sui dati forniti dalla Protezione civile e che la prima regione che dovrebbe superare l’emergenza dovrebbe essere il Trentino Alto Adige, il 6 aprile, a seguire la Basilicata, la Liguria e l’Umbria il giorno successivo.

La Campania il 22 aprile, la Toscana l’ultima a superare l’emergenza

L’ultima regione a venire fuori dalla drammatica epidemia sarà la Toscana con previsione fissata per il 5 maggio. La Campania dovrebbe superare la pandemia il 20 aprile. In basso i dettagli inerenti tutte le Regioni italiani e il tempo di stima elaborato dall’Istituto su base nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *