Anderson esultanza
Salernitana-Ascoli 1-0, pagelle e highlights: Anderson entra acceso e decide il match, bene Schiavone
24 Ottobre 2020
Montoro
Coronavirus, Montoro a rischio zona rossa: 18 positivi e 70 residenti in isolamento
24 Ottobre 2020

Dpcm 26 ottobre, chiusura per ristoranti e bar nei festivi: gli orari e le attività che rischiano la chiusura

dpcm novembre

Il governo con il nuovo Dpcm si prepara a varare un lockdown mascherato. Nelle prossime ore il premier Conte dovrebbe annunciare le misure – in vigore da lunedì 26 ottobre – per contenere la pandemia da Covid 19 dopo l’incremento dei casi registrati nelle ultime ore ed il grido di allarme lanciato dagli epidemiologi. In queste ore l’esecutivo sta cercando di trovare la quadra tra la necessità di limitare la diffusione del virus e quella di non creare ulteriori situazioni di disagio sociale.

Ristoranti, pasticcerie e bar, stop nei festivi e chiusura alle 18:00 nei feriali

Ristoranti e bar. Secondo la bozza del Dpcm diffusa in queste ultime ore dall’Ansa a decorrere dal 26 ottobre 2020 sono sospese le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) la domenica e nei giorni festivi. Negli altri giorni l’attività è consentita dalle 5:00 alle 18:00.

Dopo le 18:00 sarà vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblicii ed in quelli aperti al pubblico. Sarà consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie e quella di asporto fino alle 24:00 e con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Verso la limitazione degli spostamenti tra le Regioni e tra i comuni

Spostamento tra Regioni e Comuni. Torna l’autocertificazione in tutta Italia. Sarà raccomandato di evitare gli spostamenti dal comune di domicilio o residenza se non per comprovate esigenze di natura lavorativa, familiare e di salute oltre che per svolgere servizi non sospesi che non possono espletarsi nel comune di residenza.

Cinema, teatri, sale giochi e scommesse. Saranno sospese tale attività comprese sale bingo e casinò. Stop agli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali ed in sale cinematografiche.

Stop a cinema, teatri, sale scommesse, piscine e palestre

Scuola. Continuerà l’attività didattica in presenza per le materne, le scuole elementari e le media. Didattica a distanza pari al 75% delle attività per le scuole superiori uniformando le ordinanze regionali.

Piazze e luoghi pubblici. Possibile la chiusura alle 21:00 di Piazze e strade dove è possibile che si sviluppino situazioni di assembramento. Si viaggia verso lo stop anche per palestre, centri estetici e piscine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *