incidente mortale
Incidente mortale Piacenza, Doblò finisce sotto un autocarro: deceduti tre italiani e due stranieri
3 Giugno 2021
Sensi Pessina
Italia da perdere i… Sensi, nuovo stop per il centrocampista: ripescato Pessina per gli Europei
4 Giugno 2021

Evira i genitali del datore di lavoro in Spagna, la cameriera va in commissariato e spiega perché l’ha fatto

spagna

Incredibile vendetta di una cameriera di un bar di Sant Andreu de la Barca, nei pressi di Barcellona. La donna ha evirato il pene al suo capo lunedì 31 maggio. La donna ha raccontato di essersi difesa dall’aggressione sessuale del suo datore di lavoro. Come riportato da El Pais la tragedia si è consumata in un bar in via Josep Pla

L’aggressione in un bar di Sant Andreu de la Barca: ‘Voleva violentarmi’

Intorno alla mezzanotte la donna originaria del Bangladesh si è avvicinata ai locali della Polizia Locale di Sant Andreu e ha confessato di aver appena reciso i genitali del suo capo, anche lui della stessa nazionalità. Gli agenti l’hanno arrestata e lei ha avvertito che il gestore del bar l’aveva costretta, in più occasioni, ad avere rapporti sessuali non consensuali. Lunedì sera lui ha riprovato, lei ha rifiutato e si è difesa con un coltello amputandogli parte del pene.

La donna originaria del Bangladesh ha raccontato di essere stata vittima di numerosi abusi

Un’ambulanza dell’Emergency Medical System (EMS) si è recata al bar e ha portato il ferito all’ospedale Bellvitge, dove è tuttora ricoverato. I Mossos d’Esquadra si stanno occupando del caso. L’uomo rischia di essere accusato del reato di violenza sessuale. La cameriera è detenuta presso la Questura autonoma di Martorell con l’accusa di lesioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *