giovanni iacuzzo
Forlì, tragico incidente in moto: muore il 20enne Giovanni Iacuzzo, Pontecagnano e Sporting Picentia in lutto
26 Aprile 2020
mascherine oms
Conte annuncia il prezzo delle mascherine chirugiche: ecco quanto costeranno
26 Aprile 2020

Alle 20:20 di oggi 26 aprile 2020 Giuseppe Conte ha illustrato nei dettagli la fase 2 dell’emergenza coronavirus con un parziale ripristino delle attività dal 4 maggio 2020.

In queste ore il premier si è confrontato con i Ministri Speranza e Boccia oltre che con i governatori di Regione per studiare le modalità con le quali si tornerà al lavoro e le misure da adottare in maniera di sicurezza.

Fase 2 Dpcm 26 aprile: visite ai parenti ok, cambia l’autocertificazione

Con il nuovo Dpcm dovrebbe cambiare nuovamente l’autocertificazione che dovrebbe essere compilato solo per gli spostamenti fuori regione per motivi di lavoro o per esigenze di salute. A differenza di quanto annunciato in un primo momento non varierà per gli spostamenti nell’ambito della stessa regione con una variazione.

Si potrà, infatti, tornare a visitare i parenti ma non si potranno effettuare riunioni e feste di famiglia. Le mascherine saranno obbligatorie nei luoghi chiusi (consentite anche quelle di stoffa).

Parrucchieri ed estetisti, la riapertura slitta a giugno

  • Attività all’aperto: si tornerà a fare joggin ma in maniera individuale. Non si potrà assolutamente correre in gruppo.
  • Negozi: brusca frenata in queste ore con le attività commerciali che alzeranno la saracinesca soltanto dal 18 maggio. Tempi più lunghi per bar e ristoranti ma dal 4 maggio sarà consentitla vendita del cibo d’asporto. Bar e ristoranti riapriranno il 1 giugno.
  • Cantieri edili: riapriranno dal 4 maggio. Stesso discorso per il comparto manifatturiero.
  • Parrucchieri ed estetisti: secondo le ultime indiscrezioni queste attività non riapriranno prima del 1° giugno come precisato da Conte. Qualcuno ha ironizzato sottolineando che il primo giugno è lunedì, in genere giorno di chiusura di queste attività, e che il giorno dopo è la Festa della Repubblica.
  • Funzioni religiose. Le misure attuali saranno prolungate, prevista una deroga soltanto per le celebrazioni dei funerali.
  • Trasporti pubblici: posti dimezzati ed accesso con le mascherine su tram, autobus e metropolitane dove sarà previsto un accesso massimo di passeggeri per evitare affollamenti.
  • Parchi pubblici: si viaggia verso la riapertura ma anche in questo caso gli ingressi saranno contingentati per evitare sovraffollamenti.
  • Sport professionistico: attività individuale consentita dal 4 maggio, per quanto concerne le squadre di calcio ed altri sport di gruppo saranno consentiti gli allenamenti dal 18 maggio.

Dpcm 26 aprile 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *