Pierluigi Pardo, Mediaset fa causa al telecronista: dall’addio a Tiki Taka alle divergenze sul contratto
9 Luglio 2021
auguri Silvano
Buon onomastico Silvano, Silvana oggi 10 luglio: immagini di auguri da inviare via social
10 Luglio 2021

Giorgio Scanu linciato in Honduras: arrestate cinque persone a Santa Ana, volevano vendicare la morte di un anziano

Giorgio Scanu

Cinque persone sono state arrestate questo venerdì 9 luglio per il linciaggio di Giorgio Scanu , cittadino italiano, ucciso da una folla a Santa Ana de Yusguare, Choluteca , nel sud dell’Honduras . Ieri circa 600 persone armate hanno fatto irruzione nella casa di Scanu ,
con l’intenzione di ucciderlo per vendetta.

Il 66enne accusato di aver provocato la morte di Juan de Dios Flores: in 600 hanno assediato la casa di Scanu

I vicini aaccusavano Giorgio Scanu di aver provocato la morte di Juan de Dios Flores . di un anziano molto amato dai residenti. Sul posto si sono recati gli agenti di polizia a bordo di una pattuglia che hanno cercato di mediare e impedire che la folla inferocita uccidesse l’italiano dopo aver dato fuoco alla sua abitazione oltre che all’auto. Successivamente sono scattate una serie di perquisizioni che hanno portato all’arresto di 5 persone, la cui età va dai 19 ai 55 anni, originari del comune di Santa Ana de Yusguare. Il sessantaseienne Giorgio Scanu, un passato da calciatore, viveva da tempo in Honduras.

Scanu è stato linciato dalla folla in Honduras

La polizia non è riuscita a fermare la folla inferocita, a fuoco casa e auto: era originario di Oristano, il passato da calciatore

Secondo alcuni quotidiani locali avrebbe ucciso il vicino di casa in quanto lo avrebbe infastidito perché avrebbe tagliato un albero nel suo giardino. I contorni della vicenda sono tutti da chiarire: alcuni sostengono che Scanu sarebbe stato ripreso dalle telecamere mentre usciva dall’abitazione dell’anziano, e sui social in molti hanno criticato l’inerzia della Polizia, sia nella mancata difesa di Scanu che, eventualmente, nella consegna dell’uomo alla giustizia qualora la sua responsabilità nell’uccisione del vicino fosse stata accertata. Era originario di Oristano, frazione di Donigala Fenughedu, e per molti anni aveva vissuto a Santa Giusta. Aveva lasciato la Sardegna almeno 20 anni fa. Negli anni ’80 aveva vestito la maglia del Milese calcio, club che militava in I categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *