Buon onomastico Monica 27 agosto: immagini e gif di auguri da condividere sui social
26 Agosto 2020
Katy Perry mamma
Katy Perry è diventata mamma di Daisy: ‘Siamo fortunati’, la gioia di Orlando Bloom e il post dell’Unicef
27 Agosto 2020

Jacob Blake: l’agente Rusten Sheskey è stato sospeso, due morti durante gli scontri a Kenosha (VIDEO)

Jacob Blake

Gli investigatori federali hanno annunciato di aver aperto un’indagine sulla sparatoria della polizia di Jacob Blake, un uomo di colore di 29 anni, a Kenosha, nel Wisconsin. L’ufficio degli avvocati degli Stati Uniti per il distretto orientale del Wisconsin ha dichiarato mercoledì 26 agosto che l’indagine sarà condotta dall’FBI in collaborazione con la divisione investigativa criminale del Dipartimento di giustizia del Wisconsin, l’agenzia che guida le indagini locali.

Il ventinovenne paralizzato dalla vita in giù, inchiesta dell’Fbi

Le autorità avevano precedentemente fornito poche informazioni sulla sparatoria di Blake. L’episodio si è verificato domenica scorsa ed è stato filmato da un passante che ha condiviso il video sul web. Il ventinovenne, secondo quanto riferito dal padre, è paralizzato dalla vita in giù e i medici non si sarebbero ancora pronunciati sulle sue possibilità di recupero. Immagini che hanno scatenato rabbia e indignazione e che scatenato nuove proposte negli Stati Uniti dopo quanto avvenuto nei mesi scorsi dopo l’omicidio di George Floyd.  

Usato il taser prima che Blake fosse stato raggiunto da sette colpi di pistola

Dopo diversi giorni di proteste nello stato del Wisconsin, il Dipartimento di Giustizia dello stato ha offerto la sua cronologia iniziale della sparatoria. Gli investigatori dello stato del Wisconsin hanno detto che la polizia ha usato un taser per cercare di fermare Blake prima che un solo ufficiale esplodesse sette colpi e lo ferisse gravemente. I funzionari hanno identificato l’agente Rusten Sheskey come l’agente di polizia che ha sparato a Blake quando ha cercato di entrare nel suo veicolo. 

Sospeso Rusten Sheskey: ‘Presto identificheremo anche gli altri agenti’

L’ufficiale, da sette anni nel corpo di polizia di Kenosha, è stato messo in congedo amministrativo. “L’agente Sheskey ha sparato con l’arma alla schiena del signor Blake” – ha detto l’agenzia statale in un comunicato stampa. “Nessun altro ufficiale ha sparato con la sua arma. L’agente non indossava telecamere.” Il procuratore generale del Wisconsin Josh Kaul ha detto in una conferenza stampa che gli altri agenti coinvolti nella sparatoria saranno identificati “presto”.

Il giallo del coltello, la smentita del legale del ventinovenne

Blake sembra avesse riferito agli agenti che aveva un coltello in suo possesso che sarebbe stato in seguito “recuperato dal pianale del lato del guidatore” del veicolo dell’uomo. Ipotesi che è stata smentita da Patrick Salvi Jr., avvocato della famiglia Blake.

“Nel veicolo non aveva armi” – ha affermato il legale alla CNN. “Non posso parlare direttamente a ciò che possedeva, ma quello che posso dire è che i suoi tre figli erano in macchina e in quel momento pensava soltanto a loro. Per lui non c’è cosa più importante della famiglia”.

Protesta e scontri con la polizia: due morti, arrestato diciassettenne

Martedì notte, i manifestanti a Kenosha hanno sfidato il coprifuoco per protestare contro la sparatoria. Da rilevare che due persone sono morte durante gli scontri. Un diciassettenne residente nell’Illinois è stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *