Vittorio Sgarbi
Sgarbi espulso dalla Camera e portato via di peso dopo gli insulti alla deputata Fi, la replica: ‘Ricordo loro cosa sono’ (VIDEO)
25 Giugno 2020
Federico Chimirri
Federico Chimirri, il dj che fa ballare Ibiza e l’equivoco con la foto del fidanzato di Silvia Provvedi
25 Giugno 2020

Mondragone caos, la rivolta della comunità bulgara, De Luca: ‘Basta, non esce più nessuno’, 43 positivi al Covid

modragone

La fuga di alcuni residenti della zona rossa, la rabbia dei cittadini di Mondragone, in provincia di Caserta, che scendono in strada per manifesta la propria rabbia. I casi che crescono e il governatore della Campania costretto a chiedere l’intervento dell’esercito per cercare di riportare la calma.

La protesta della comunità bulgara e la fuga di alcuni residenti

La rivolta si è accesa questa mattina – 25 giugno 2020 – quando la comunità bulgara ha deciso di manifestare la propria rabbia chiedendo la revoca della zona rossa che interessa i 5 palazzi ex Cirio (una è occupata anche da senzatetto italiani). “Vogliamo andare a lavorare” – urlavano i braccianti stranieri. Dall’altra parte i cittadini temono che il focolaio possa estendersi ad altre zona della città.

Tensione alle stelle nel pomeriggio, lanci di sedie e di pietre

Da qui la controprotesta con gli animi che si sono ulteriormente surriscaldati. Dai palazzi della zona rossa è stata lanciata anche una sedia e qualcun altro ha iniziato a tirare sassi. Danneggiate anche alcune auto della comunità bulgara.

Rallentamenti sulla Domiziana, 43 i positivi

La protesta è proseguita sulla Domiziana con inevitabili rallentamenti per il traffico. In totale sono 43 i residenti dei palazzi ex Cirio risultati positivi al coronavirus. Quasi tutti asintomatici e trasferiti all’ospedale Covid di Maddaloni. C’è chi è reso irreperibile per il timore di perdere il lavoro.

Blitz di De Luca a Mondragone: ‘Le 5 palazzine in isolamento per 15 giorni’

De Luca ha raggiunto la comunità casertana per monitorare la situazione: “La situazione di Mondragone esiste da anni ma finora nessuno se ne è accorto. Abbiamo deciso di non mettere tutta la città in zona rossa perché ci sono gli esami, l’attività balneare che sta partendo e c’era il rischio di bloccare tutto ma bisogna evitare assembramente. Io parlo sempre chiaro.

La fuga verso la piana del Sele, De Luca: ‘Con 100 positivi Mondragone zona rossa’

Le cinque palazzine vanno mantenute in isolamento rigoroso per 15 giorni. Ho chiesto l’arrivo dell’esercito perché l’altra notte 4-5 sono scappati e si sono diretti verso la Piana del Sele”.

De Luca ha annunciato una verifica anche per i residenti delle aree limitrofe per avere un quadro completo della situazione. “Se dovessimo avere 100 positivi tutta la città di Mondragone va in quarantena”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *