Buon onomastico Amelia e Emiliana oggi 5 gennaio: immagini di auguri da condividere sui social
5 Gennaio 2022

Muore di Covid 19 a 33 anni nel bellunese: Davide era in attesa di ricevere la terza dose

Cibiana e Perarolo piangono Davide Bianchi. Il 33enne è la vittima più giovane che si è dovuto arrendere al Covid 19 nel bellunese. Soffriva di alcune patologie e, dopo alcune titubanze, aveva completato il ciclo vaccinale con le due dosi seguedo il consiglio del primario di pneumologia che lo aveva in cura. Aveva prenotato la terza dose ma il virus, in maniera malefica e beffarda, l’ha colpito pochi giorni prima di ricevere la dose.

Cibiana e Perarolo in lutto per la scomparsa di Davide Bianchi

Nella frazione Caralte di Perarolo lo conoscevano tutti. Il giovane, originario di Cibiana, amava fare lunghe passeggiate con il fidato amico a quattro zampe. Il guinzaglio in una mano e la sigaretta elettronica nell’altra che in pochi giorni è stato sottratto ai propri affetti dal coronavirus. Inconsolabili i genitori, Aurora e Angelo.

Davide Bianchi è deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Feltre dov’era ricoverato da alcuni giorni per l’aggravarsi del suo stato di salute dopo la positività al Covid 19. Su Facebook ad aprile aveva spiegato i motivi che l’avevano spinto a prenotare la dose di vaccino. “Avendo problemi di salute, l’ho fatto, mi sembra giusto no. Alla fine è come se fosse obbligatorio altrimenti non potrai viaggiare, entrare nei locali, etc”. Nel rivolgersi ai no vax che chiedevano spiegazioni aveva ribattuto perentoriamente che non erano a conoscenza delle sue patologie.

Dopo le titubanze iniziali si era vaccinato per le sue patologie su consiglio dello pneumologo

“Il mio pneumologo mi ha fatto cambiare idea”. Il trentatrenne attendeva la dose booster per proteggersi ulteriormente ma il Covid è arrivato prima ed in maniera irrimediabile. In tanti hanno ricordato il bellunese con dolci parole su Facebook. “Caro Davide, dal sorriso buono e dolce. Ti piangiamo e siamo vicini allo strazio dei genitori che è inimmaginabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *