Incontinenza urinaria maschile: 6 consigli utili
12 Ottobre 2021
litorale Eboli
81enne sorpreso ad Eboli con una lucciola: ‘Mia moglie è morta, cercavo affetto’, ma i carabinieri scoprono la bugia: multato
12 Ottobre 2021

No vax 68enne si cura in telemedicina e muore a Ferrara: indagato medico

Non era vaccinato e quando ha appreso di essere positivo al Covid ha deciso di curarsi a casa affidandosi ad uno dei medici che ha aderito alla piattaforma di telemedicina IppocrateOrg. Il 68enne Mauro Gallerani è morto giovedì 7 ottobre all’ospedale Sant’Anna Cona, a Ferrara, dov’era ricoverato dal 3 settembre. L’uomo era arrivato al nosocomio estense in condizioni gravissime con i medici che l’hanno subito trasferito al reparto di rianimazione dov’è rimasto quasi un mese. Il quadro clinico è precipitato anche a causa delle patologie pregresse dell’uomo che non si era immunizzato ed in più occasioni aveva rifiutato le cure.

Mauro Gallerani è deceduto dopo un mese di agonia, indagato neurologo per colpa medica e omissione di soccorso

Gallerani era seguito in telemedicina da Alberto Dallari, neurologo in pensione, che è finito sotto inchiesta per omissione di soccorso. Al professionista viene contestato anche il decesso per colpa medica. Il pm della Procura di Ferrara, Ciro Alberto Savino, ha disposto la perquisizione dell’abitazione del medico. Sequestrato anche materiale informatico per far luce sui rapporti tra il neurologo e la vittima. Il 68enne, malato di Covid, sarebbe stato curato con farmaci alternativi.

IppocrateOrg: ‘Non era un nostro paziente’

Tra questi figura un vermifugo. Nel frattempo la piattaforma IppocrateOrg ha riferito, in un’intervista concessa al TG4, che Gallerani non è stato un loro paziente. “Non esiste corrispondenza o e-mail con questa persona” – ha precisato il presidente Mauro Rango sottolineando che i professionisti che hanno aderito alla piattaforma non sono né no vax e né no mask.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *