Trump elezioni Twitter
Trump contestato da Twitter, esplode la rabbia del presidente Usa
27 Maggio 2020
malena
Malena, spesi 1023 euro per il pelo più intimo dell’attrice messo all’asta da Le Iene
27 Maggio 2020

Falsa partenza per il test Covid della Croce Rossa. L’indagine sierologica è stata promosso dal Ministero della Salute su indicazione del Comitato tecnico scientifico e da lunedì 25 maggio i volontari della Croce Rossa stanno contattando le persone selezionate dall’Istat. Al momento solo il 25% delle persone interpellate ha manifestato l’intenzione di effettuare il prelievo.

Falsa partenza i test Covid della Croce Rossa

Non è da escludere, come sostengono dalla Croce Rossa, che alla base dello scetticismo da parte dei cittadini interpellati ci sia la diffidenza e, soprattutto, il timore di truffe telefoniche (e non solo). Da qui l’intervento di Francesco Rocca, presidente della Cri:

“”Se ricevete una chiamata dal numero che inizia con 06.5510 è la Croce Rossa Italiana, non è uno stalker, non è una truffa telefonica, ma è un servizio che potete rendere al vostro Paese attraverso un piccolo prelievo venoso”.

Il presidente Cri: ‘Nessuna truffa telefonica o stalker se chiamano da questo numero’

Il test verrà eseguito su un campione di 150mila persone residenti in duemila Comuni, distribuite per sesso, attività e sei classi di età. Gli esiti dell’indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per l’analisi comparata con altri Paesi europei.

Per ottenere risultati affidabili e utili è fondamentale che le persone selezionate per il campione aderiscano. “Partecipare non è obbligatorio, ma conoscere la situazione epidemiologica  nel nostro Paese serve a ognuno di noi” – si legge nella nota della Croce Rossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *