Duplice omicidio Castelfranco Emilia, dalle denunce di Gabriela alla lite per la villa: ‘Volevano cacciarmi’
14 Giugno 2022
Terremoto Reggio Calabria 14 giugno, paura per una scossa di magnitudo 3.6: epicentro Caulonia
14 Giugno 2022

Accoltellata dalla madre a Mascalucia, l’inviato dell’Estate in diretta si commuove (VIDEO)

L’ha raggiunta mentre era di spalle e l’ha uccisa con 4 coltellate. Così  la 23enne Martina Patti ha ucciso Elena Del Pozzo nell’abitazione di Mascalucia intorno alle 14 di lunedì 13 giugno.

I fendenti hanno raggiunto la bimba, che il 12 luglio avrebbe compiuto 5 anni, al collo, all’orecchio ed alla parte superiore della schiena.

La piccola Elena Del Pozzo colpita di spalle e uccisa con 4 fendenti

La madre aveva inizialmente raccontato che la bimba le era stata sottratta da tre persone incappucciate a Tremestieri Etneo alle 15. Dalle telecamere e è emersa un’altra verità con la bimba che era rientrata a casa dove si è consumato l’atroce delitto.

Dettagli che sono emersi durante la conferenza stampa. La donna sembra non avesse mai accettato la separazione dal marito che di recente si era legato ad una ragazza conosciuta nel periodo in cui lavorava in Germania. Durante la trasmissione L’Estate in diretta l’inviato Giuseppe Di Tommaso non ha trattenuto l’emozione nel ricostruire la scena dell’omicidio della ragazzina di 4 anni.

Giuseppe Di Tommaso si commuove davanti alla fossa dove era stata seppellita la bimba di 4 anni

“Avrebbe ucciso la piccola con un coltello da cucina e poi con dei sacchi neri l’avrebbe portata in questo punto”. Il giornalista ha mostrato la buca dove era stata seppellita Elena Del Pozzo. “É davvero emozionante raccontare una cosa del genere. Questa mattina c’erano delle tracce di sangue attorno a questa buca”.

L’inviato de L’Estate in diretta ha raccontato della disperazione del papà della bimba, Alessandro, bloccato dalle forze dell’ordine mentre tentava di raggiungere la fossa dove era seppellita la figlia. L’anno scorso Giuseppe Di Tommaso aveva contribuito a ritrovare il piccolo Nicola a Palazzuolo sul Senio dopo una notte di ricerche al Mugello.

Giuseppe Di Tommaso si commuove nel raccontare l’omicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.