Borotalco Johnson & Johnson, la multinazionale stoppa le vendita dal 2023: ‘Non provoca il cancro’
13 Agosto 2022
Strage in Montenegro, uccide madre e i due figli e spara in strada
13 Agosto 2022

Morto Piero Angela, l’ultimo messaggio prima di intraprendere il reportage nell’aldilà

Un gigante della televisione e della cultura italiana ci ha lasciato. Altre parole non ci sono per descrivere Piero Angela, scomparso sabato 13 agosto all’età di 93 anni. Nel 2004 era stato insignito del titolo di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana e nel 2021 del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

La notizia della morte annunciata da Alberto Angela

Ad annunciare la ferale notizia è stato il figlio, Alberto, che ha ereditato dal papà quelle doti comunicative e di linguaggio con i quali anche l’argomento più complicato diventa di facile comprensione. Con Quark e Super Quark ha preso per mano gli italiani e li ha accompagnati in un lungo viaggio tra scienza e cultura.

L’ha fatto con lucidità e sapiente spirito critico fino all’ultimo giorno della sua vita. In queste settimane su Rai 1 stavano andando in onda gli ultimi lavori a suon di record di ascolti. Piero Angela ci lascia un’eredità immensa ed entra nel ristretto club degli immortali.

Piero e Alberto Angela

Ha scritto pagine indelebili con Quark e Super Quark

“Buon viaggio papà” – ha scritto Alberto Angela sui suoi profili social… Quel viaggio che Piero Angelo proseguirà oltre la morte alla scoperta dei misteri dell’aldilà che non potrà raccontarci con i suoi puntuali reportage ma che immaginiamo esaustivo e ricco di particolari. “Se è vero che la Regina Elisabetta ha festeggiato da poco il suo giubileo di 70 anni dall’incoronazione, dobbiamo dire che anche noi, molto più modestamente, festeggiamo 70 anni. Sono 70 anni che lavoro ininterrottamente per la Rai” – ha riferito Angela in una delle recenti interviste.

I 70 anni alla Rai e la battuta sulla Regina Elisabetta

Il divulgatore scientifico aveva definito la morte “una scocciatura”. Quando ha compreso che i suoi giorni terreni stavano per concludersi ha scritto un messaggio che è stato divulgato dopo la notizia del decesso sui canali social di SuperQuark. “Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese“.

Nato a Torino il 22 dicembre 1928, figlio di uno psichiatra antifascista (riconosciuto anche tra i «Giusti delle nazioni» per aver salvato alcuni ebrei dai nazifascisti), Angela ha iniziato a lavorare per la Rai nel 1952 come cronista radiofonico prima di diventare inviato e conduttore del telegiornale.

L’ultima lezione di Piero Angela: ‘Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese’

Negli anni 70 le prime trasmissioni sulla ricerca fino all’esordio di Quark nel 1981. Piero Angela ha scritto anche diversi libri, sempre di carattere divulgativo: Nel cosmo alla ricerca della vita (1980); La macchina per pensare (1983); Oceani (1991); La sfida del secolo (2006); Perché dobbiamo fare più figli (con L. Pinna, 2008); A cosa serve la politica? (2011); Dietro le quinte della Storia. Nel 2017 ha pubblicato il testo autobiografico “Il mio lungo viaggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.