Terremoto Emilia oggi, scossa di magnitudo 3.4 con epicentro Correggio: ‘Due boati e poi la scossa’
22 Febbraio 2020
costiera amalfitana coronavirus avellinese
Coronavirus, 27enne viaggia da Codogno all’avellinese: polemica sul web, caso sospetto in Costiera Amalfitana
23 Febbraio 2020

Educazione sessuale a scuola, prove generali al Levi con Priscilla Salerno: ‘Quando fui costretta a fuggire quasi svestita’

Priscilla Salerno

Una lezione sul revenge porn che fa riflettere e che meriterebbe l’attenzione del Ministero della Pubblica Istruzione con riferimento alla possibile introduzione in un futuro prossimo dell’educazione sessuale nell’attività didattica.

Il progetto con l’avvocato Stefania De Martino e la lezione sul revenge porn

L’attrice Priscilla Salerno, star del mondo dell’intrattenimento per adulti, è salita in cattedra e con grande naturalezza ha avvertito gli studenti del Liceo Classico Perito Levi di Eboli sulle insidie che si incrociano sul web e, soprattutto, sui rischi che si corrono nel diffondere filmati intimi. La star che è impegnata nel delicato progetto con l’avvocato Stefania De Martino è rimasta favorevolmente impressionata dall’attenzione mostrata dagli studenti al delicato problema.

‘Sorpresa dall’attenzione mostrata dai ragazzi’

“Quando ho saputo che dovevo tenere una lezione a scuola sono stata travolta da mille sensazioni. Inizialmente un pizzico di timore perché non sapevo come avrebbero reagito ed, invece, è trovato grande disponibilità e soprattutto interesse nel discutere di una tematica così delicata come il revenge porn.

Molti non sapevano il significato di questa parola e di sexiting ed è stato un confronto utilissimo, un arricchimento reciproco”. Un esperimento riuscito alla grande e che potrebbe rappresentare un segnale di svolta per il futuro.

Priscilla Salerno al Perito Levi di Eboli

Scuola ed educazione sessuale, tempi maturi per la svolta

La scuola come luogo di formazione dell’individuo anche per quanto concerne la sessualità, il rapporto con il partner con storie e testimonianze significative di chi ha subito violenze o è stato bullizzato per le proprie scelte di vita fino alle minacce che quotidianamente pone la rete. Come nel caso del revenge porn con Priscilla Salerno che ha deciso di scendere in campo per dare il proprio contributo partecipando attivamente agli incontri con gli studenti.

‘Costituiremo un’associazione per le donne in difficoltà a causa del revenge porn’

“Il nostri è un progetto di donne per le donne con l’obiettivo di fondare un’associazione, che si chiamerà Lilit, per aiutare chi si trova in difficoltà. Bisogna saper usare Internet ed educare le nuove generazioni ad essere un po’ più furbi”. In un’intervista rilasciata a Telecolore l’attrice salernitana ha raccontato di essersi ritrovata in una situazione spiacevole ad inizio carriera.

“Un ragazzino aveva conquistato la mia fiducia durante una serata in Friuli. Per una coincidenza alloggiavano nello stesso albergo e quando mi ha invitato nella sua stanza mi sono ritrovata con quattro uomini” – ha spiegato Priscilla Salerno.

La testimonianza di Priscilla Salerno

“Sono riuscita a restare fredda e gli ho detto che se doveva succedere qualcosa volevo essere almeno consenziente e che dovevo andare in bagno a lavarmi. Non so come ma mi sono ritrovata in auto semi nuda ma sono riuscita ad andare via lasciando la valigia in albergo. Del mio privato in rete non esiste niente perché sono io a decidere quello che la gente può vedere”.

1 Comment

  1. Gino ha detto:

    Portare la pornografia nella scuola. Ma dove siamo arrivati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *