Vaiolo delle scimmie, Bassetti: ‘Isolamento e vaccini’, gli haters lo attaccano e lui replica (VIDEO)
31 Maggio 2022
Giuseppe Pedrazzini, la moglie confessa e accusa figlia e genero: ‘Morto l’8 marzo tra le mie braccia’
31 Maggio 2022

Risparmiare gas anche d’estate: l’importanza di una maggiore efficienza energetica casalinga

Uno degli studi più recenti svolti dall’Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, ha permesso di sottolineare come il comportamento corretto dei privati permetta di ridurre efficacemente i consumi domestici.

In un periodo, come questo, imperversato sempre di più dalla necessità di ridurre la dipendenza energetica da paesi esteri, lo studio dell’Enea conferma come: una famiglia abbassando di un grado il riscaldamento casalingo è possibile risparmiare 118,6 metri cubi all’anno.

Sommiamo questo piccolo risparmio per 27,5 milioni di famiglie ed ecco che l’intero paese potrebbe riuscire a ridurre di 3,05 miliardi di metri cubi l’approvvigionamento di gas.

Comportamenti corretti per risparmiare fino al 10%

Le buone abitudini quotidiane permettono di risparmiare fino al 10% dei costi in bolletta, oltre che farci vivere meglio e ridurre l’impatto delle nostre azioni sul pianeta.

Lo studio dell’Enea, ha sottolineato che non bisogna mai eccedere con la temperatura nell’abitazione oltre i 20 gradi, inoltre, ci sono comportamenti virtuosi come: spegnere le luci, non aprire le finestre quando ci sono i condizionatori accesi, spegnere gli elettrodomestici quando non si utilizzano.


Questi sono solo alcuni dei consigli utili per beneficiare di un risparmio energetico generalizzato durante tutto l’anno. Ma ci sono soluzioni che si possono adottare anche nel periodo estivo soprattutto per quanto riguarda il consumo di gas.

Cambiare la caldaia nel periodo estivo

La stagione calda è quella migliore per sostituire la vecchia caldaia con un modello nuovo a condensazione. Con l’offerta caldaia, come quella di E.ON, è possibile scegliere un modello innovativo, efficiente e soprattutto dal funzionamento più ecosostenibile rispetto ai vecchi modelli.

Ciò permette di fare i lavori di sostituzione in tempi ridotti e, soprattutto, senza disagi in quanto non si accendono i termosifoni e vi è un ridotto utilizzo di acqua sanitaria calda.

La caldaia a condensazione sfrutta la condensazione del vapore acqueo dei fumi di scarico: è così possibile recuperare il calore latente e migliorare l’efficienza energetica complessiva rispetto alla caldaia tradizionale.

La caldaia a condensazione può essere abbinata ad un termostato intelligente che permette di risparmiare e di rispettare le indicazioni consigliate anche dall’ENEA, per il mantenimento di una temperatura media di massimo 20° in casa.

Come risparmiare il gas d’estate

Durante il periodo estivo è possibile adottare alcuni accorgimenti per ridurre il consumo del gas.

Alcune caldaie presentano l’indicazione S o W, per cambiare l’impostazione da Summer a Winter e viceversa. Oppure alcuni modelli presentano la E che indica la funzione Estate, ideale per risparmiare sui consumi.

Nella stagione calda è preferibile chiudere la manopola che regola il calore dei termosifoni, andandoli a sfiatare solo nel momento in cui si riaccendono nel periodo invernale.

Un’altra soluzione è abbassare la temperatura dell’acqua sanitaria. Infatti, abbassando il livello di calore dell’acqua è possibile consumare meno gas e avere un notevole risparmio.

Infine, in cucina è possibile adottare altri piccoli accorgimenti. Se si ha il forno a gas, basterà spegnerlo e usarlo il meno possibile o sostituirlo con un modello elettrico.

Si possono usare anche i fornelli con una maggiore attenzione usando pentole a pressione per una cottura più veloce oppure preferire menù estivi e freschi che prevedano cotture breve e un ridotto uso di gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.