Uomini e Donne, anticipazioni 9 ottobre: l’assenza di Isabella Ricci preoccupa i fan, Tina litiga con una spettatrice
10 Ottobre 2021
Salerno piange Anna Masullo, al fianco del fratello oltre ogni ostacolo
10 Ottobre 2021

Nozze con rissa in provincia di Lecce, testimone accusato di aver molestato la sposa: rischia il processo

Rischia di finire in un’aula di tribunale la rissa durante il banchetto di nozze che lo scorso maggio fece il giro del web. I fatti contestati si verificarono a Specchia, nel Capo di Leuca, in provincia di Lecce con un testimone che è accusato di violenza sessuale nei confronti della sposa.

La zuffa al banchetto di nozze a Specchia rischia di finire in un’aula di tribunale

L’uomo, testimone dello sposo, avrebbe prima allungato le mani e poi si sarebbe strusciato sulla donna scatenando una violenta discussione sfociata in una scazzottata iniziata al ristorante e proseguita per strada. La zuffa fu ripresa con un telefono cellulare fu condivisa sui social divenendo nel giro di poco tempo virale. Solo l’intervento dei carabinieri riportò la calma con la vicenda che ha avuto strascichi giudiziari.

Le accuse nei confronti del 26enne e la controquerela nei confronti dello sposo e di due parenti

Per il testimone, un 26enne di Corigliano d’Otranto, è stato chiesto il processo per aver palpeggiato il seno della sposa dopo averla sorpresa di spalle e per essersi strofinato con il bacino su di lei. Dall’altra parte il giovane ha presentato controquerela nei confronti dello sposo e di due parenti, denunciati per lesioni gravi dopo una prognosi di 30 giorni. Il ventiseienne sostiene di essere stato aggredito perché si rifiutava di bere. Il gip si pronuncerà il 18 ottobre sulla richiesta di rinvio a giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *