Reggio Emilia, 34enne sudamericana trovata morta nel parco: la donna accoltellata alla gola, fermato l’ex
20 Novembre 2021
Trieste, si cura da solo dal Covid: muore a 50 anni imprenditore no vax
20 Novembre 2021

Salerno, Luigi D’Urso travolto e ucciso all’incrocio della discordia: il 28enne era papà di 3 figli, giovane ai domiciliari

Aveva appena finito di lavorare nella sua attività, il ristorante l’Osteria Nonna Maria di via Roma, quando è stato travolto e ucciso da un’auto all’incrocio della morte, tra via Roma e corso Garibaldi, davanti alla sede centrale delle poste di Salerno nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 novembre.

Il titolare del ristorante Osteria Nonna Maria sbalzato di 15 metri dopo l’impatto con l’auto

Il 28enne Luigi D’Urso era in sella alla sua moto quando, intorno alle 2:30, è stato investito dalla vettura sulla quale viaggiavano tre giovani ed è stato sbalzato a 15 metri di distanza, nella corsa riservata ai bus di fronte alla vecchia sede del Tribunale. Prima di finire sull’asfalto la vittima è sbattuto su un cartellone pubblicitario tirandolo giù. Un impatto tremendo che non ha dato scampo al giovane, sposato con tre figli, nonostante indossasse regolarmente il casco.

Sull’asfalto ci sono ancora le tracce del terribile incidente con la strada che è stata chiusa per i rilievi degli agenti della polizia di Stato che indaga sul terribile incidente mortale. L’auto si è fermata a pochi metri di distanza dal punto dove si è verificato l’impatto. Nei confronti del giovane che si trovava al volante è scattata la misura degli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale.

Luigi D’Urso è finito su un cartellone pubblicitario, sull’auto viaggiavano tre giovani

Dolore e rabbia in città per un’altra giovane vittima che ha perso la vita su un tratto di strada dove in passato si sono verificati numerosi incidenti stradali. In molti chiedono l’intervento dell’Amministrazione Comunale per rendere più sicuro il tratto di strada. “Un ragazzo come te con la tua bontà, la tua gentilezza, la tua generosità non meritava una fine così” – ha scritto un amico su Facebook nel ricordare Luigi D’Urso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *