Auguri Fausto
Buon onomastico Fausto oggi 19 novembre: video, gif e immagini di auguri da inviare via social
19 Novembre 2021
Esplosione palazzina San Felice a Cancello: donna estratta viva sotto le macerie, morto il marito (VIDEO)
19 Novembre 2021

Incidente mortale Costiera Amalfitana: Battipaglia piange Giuseppe Noschese, il biker con la passione per il body building

La moto per lui non aveva segreti e con le due ruote si era cimentato anche in pista piegandosi alla Valentino Rossi con la sua “Ninja”. In sella ad una Kawasaki z1000 il 31enne battipagliese Giuseppe Noschese ha perso la vita sull’asfalto trappola della Statale Amalfitana, tra Maiori e Minori, mentre rientrava da una gita in Costiera con un gruppo di biker nel pomeriggio di giovedì 18 novembre. Il centauro aveva da poco superato Capo d’Orso e nei pressi di Erchie, intorno alle 16, si è scontrato con un bus di linea della Sita.

Il trentunenne è scivolato sotto un pullman di linea dopo aver perso il controllo della moto tra Capo d’Orso ed Erchie

L’impatto è stato violento con Noschese che è stato sbalzato dalla moto ed è finito sotto il pullman. Per il giovane non c’è stato nulla da fare. Sul posto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori che dopo 40 minuti hanno estratto il corpo ormai privo di vita del motociclista incastratosi tra le lamiere del bus. Gli operatori del 118 non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Per accelerare i soccorsi si era alzato in volo anche l’eliambulanza. Sul posto i carabinieri di Minori per gli accertamenti del caso. Stando ai primi riscontri il 31enne viaggiava in testa al gruppo di biker in direzione Salerno quando ha perso il controllo del mezzo in curva ed è scivolato sull’asfalto prima finire sotto il pullman di linea.

Il corpo di Giuseppe Noschese è rimasto incastrato tra le lamiere dell’autobus

Gli uomini dell’Arma hanno ascoltato il conducente dell’autobus nonché alcuni amici del centauro per ricostruire l’incidente. Nelle prossime ore i militari, diretti dal capitano Umberto D’Angelantonio, acquisiranno le immagini delle telecamere di videosorvegliaza delle strutture adiacenti alla strada. In serata la salma è stata restituita ai familiari. Giuseppe Noschese era originario della frazione Belvedere di Battipaglia dove il giovane viveva con il papà Guido, la mamma Giovanna e il fratello più piccolo, Stefano. Era molto noto in città per la sua attività di indossatore e modello oltre che per la passione per le moto. Amava il benessere fisico ed in particolar modo il body building.

Il ricordo degli amici della scuola di ballo

Il trentunenne apprezzava il ballo come hanno testimoniato gli amici della School Dancing Baila Conmigo: “Questa sera che avevamo da fare la lezione di salsa e bachata, con i tuoi amici di corso diventati oramai una famiglia! Io ed i tuoi amici del corso di ballo siamo riuniti e .. increduli…preghiamo per la tua nobile anima! Il paradiso avrà l’angelo più bello e muscoloso”.

Giuseppe Noschese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *