isola dei famosi
Isola dei Famosi, la puntata di giovedì 15 aprile non sarà trasmessa in diretta
13 Aprile 2021
criptovaluta
Criptovalute, non solo Bitcoin: alla scoperta di Monero
13 Aprile 2021

Sospeso Johnson & Johnson in Usa dopo 6 casi di trombosi, Bassetti: ‘Per lo 0,000001 dei casi spero non si prendano decisioni avventate’

johnson & johnson

Le iniezioni del vaccino monodose anti covid 19 Johnson & Johnson sono state improvvisamente sospese in gran parte degli Stati Uniti martedì 13 aprile dopo che le agenzie sanitarie federali hanno chiesto uno temporaneo stop all’uso del vaccino, come accaduto per AstraZeneca, a seguito dell’emergere di un raro disturbo della coagulazione del sangue (trombosi) in sei destinatari.

Sospeso Johnson & Johnson, sei casi di trombosi tra donne di età compresa tra 18 e 48 anni

Si tratta di donne di età compresa tra i 18 ei 48 anni e tutti hanno sviluppato la malattia entro una o tre settimane dalla vaccinazione. Una donna è morta mentre un’altra, in Nebraska, è stata ricoverata in condizioni critiche. Quasi sette milioni di persone negli Stati Uniti hanno ricevuto finora iniezioni di Johnson & Johnson e circa nove milioni di dosi in più sono state spedite negli Stati Uniti, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

Sette milioni di persone sono state vaccinate in Usa con Johnson & Johnson

“Stiamo raccomandando una pausa nell’uso di questo vaccino in via cautelativa” – hanno riferito il dottor Peter Marks, direttore del Centro per la valutazione e la ricerca biologica della Food and Drug Administration, e la dottoressa Anne Schuchat, vicedirettore principale del CDC, in una dichiarazione congiunta. “In questo momento, questi eventi avversi sembrano essere estremamente rari.”

La sospensione arriva nel giorno in cui sono arrivate in Italia le prime dosi del vaccino Johnson & Johnson. Il Ministro della Salute, Speranza, ha sottolineato l’importanza del monodose ma altresì spiegato che prima di assumere qualsiasi decisioni si attendono le indicazioni di Ema oltre che segnali definitivi dagli Stati Uniti.

La decisione in via cautelativa della Food and Drug Administration, l’Italia attende segnali dagli Stati Uniti

Sulla questione si è espresso anche l’infettivologo Matteo Bassetti: “Il vaccino e’ stato sospeso in via precauzionale per 7 casi di disturbo coagulativo del sangue su oltre 7000000 di vaccinati. Un caso possibile ogni milione di vaccinati ovvero lo 0,000001 %. Sembra davvero una guerra commerciale combattuta sulla salute dei cittadini del mondo.

Bassetti: ‘Si rischia di perdere l’obiettivo della vaccinazione di massa’

Credo si sia perso di vista l’obiettivo della vaccinazione di massa e quanto il mondo stia ancora pagando un tributo altissimo in termini di ricoveri e di morti per colpa del Covid. Davvero preferiamo migliaia di morti per la malattia a probabili remotissimi effetti collaterali da vaccino? Spero la vecchia Europa sappia misurare attentamente il rischio di una decisione che potrebbe essere avventata e distruttiva” – ha riferito il direttore dell’Ospedale Policlinico San Martino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *