medico maradona
Morte Maradona inchiesta, perquisiti studio e abitazione del medico personale del pibe de oro
29 Novembre 2020
buon onomastico Andrea
Buon onomastico Andrea, oggi 30 novembre: video, gif e immagini di auguri da inviare via social
30 Novembre 2020

Cosenza-Salernitana 0-1, pagelle e highlights: granata da record con un sontuoso Tutino, Anderson illuminante

Salernitana esultanza

La Salernitana cinica di Castori riesce a far meglio anche della Rossi Band nella stagione 1997/98 e conquista la vetta della classifica con 20 punti. Nell’occasione il tecnico granata si è affidato alla difesa a tre al San Vito Marulla di Cosenza lanciando Bogdan e Mantovani al fianco di Gyomber. Torna titolare anche Dziczek mentre Anderson viene schierato davanti a Tutino e Djuric.

Falcone frena i granata nel primo tempo

Decisivo si è rivelato l’atteso ex della partita Tutino che, ispirato da Anderson, ha realizzato un gran gol saltando Falcone, mandando giù un difensore del Cosenza e non esultando in rispetto della sua ex squadra. Nel finale manda al bar Ba che incassa il secondo giallo e va negli spogliatoi in anticipo. Complessivamente la Salernitana ha meritato i tre punti per le occasioni prodotte nell’arco della gara con Falcone che ha salvato su Dziczek e Anderson nel primo tempo dopo una gran conclusione di Tutino.

Bahlouli fa tremare la Salernitana nel finale

Per i silani un solo squillo nella prima frazione con Baez. Nella ripresa Djuric sfiora subito il gol, poi il capolavoro di Tutino e l’assalto all’arma bianca del Cosenza che nelle battute finale è andato ad un passo dal gol del pari con Bahlouli che, a tu per tu, spara alle stelle. Il risultato non cambia e la capolista se ne va nel segno superando anche il record di rossilandia.

Gli highlights di Cosenza-Salernitana 0-1

Gli highlights completi di Cosenza-Salernitana e delle altre partite della serie B saranno pubblicati sul sito https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto serie B e sono on line sul sito della Lega di serie B al link https://www.legab.it. e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/

Le pagelle: rientro ok per Mantovani dal primo minuto, Kupisz prezioso

Belec 6: svolge senza affanni l’ordinaria amministrazione, il Cosenza non tira quasi mai nello specchio della porta.

Gyomber 6: gli avanti rossoblu mostrano dei limiti ma il granata mentiene alta la concentrazione e concede poco agli avversari. Va in affanno soltanto nell’unica palla gol rossoblu quando viene a trovarsi in posizione di laterale e l’avversario lo salta in velocità creando grossi grattaccapi alla retroguardia granata.

Bogdan 6: in ritardo su Baez, un errore che poteva costare caro. Si riprende bene e gioca un discreto match considerando che era alla prima da titolare. Sfiora anche il gol nella ripresa.

Mantovani 6,5: buon rientro dal primo minuto per il difensore scuola Torino. Solo nel finale si fa sorprendere da Petre.

Casasola 6: partita senza squilli di tromba ma diligente per uno degli ex della partita.

Dziczek 6: cresce la condizione del polacco che si propone come punto di riferimento della manovra granata. Ha anche la chance per sbloccare il risultato ma Falcone si fa trovare pronto. Poteva evitare il giallo del primo tempo. (16′ st Schiavone 6: buon impatto sulla partita, gestisce bene alcuni palloni in fase di ripartenza).

Di Tacchio 6: ci mette muscoli, forza fisica e tenacia, prezioso il suo contributo a metà campo. Incassa il solito giallo che lo costringe a giocare con l’acqua alla gola il secondo tempo.

Kupisz 6,5: svolge un prezioso lavoro di raccordo sulla fascia, meno pungente in fase offensiva ma il suo lavoro è fondamentale per gli equilibri della squadra.

Anderson 7: illuminante in occasione del gol partita di Tutino servito con un lancio al bacio. Nel primo tempo ha una grande chance per sbloccare il risultato ma si fa ipnotizzare da Falcone. (28′ st Capezzi 6: non ha l’estro del brasiliano ma dà un prezioso apporto nel finale di gara con il Cosenza che attacca a testa bassa).

Tutino 8: quasi si commuove dopo aver realizzato il gol dell’ex. Irresistibile negli spazi larghi, i difensori del Cosenza non lo prendono mai ed in occasione del gol fa una giocata che rievoca il grande Diez del calcio scomparso mercoledì 25 novembre. Provoca l’espulsione del già ammonito Ba. (40′ st Cicerelli sv)

Djuric 6,5: fondamentale punto di riferimento offensivo. Lavora bene di sponda e sfiora il gol ad inizio ripresa. (40′ st Gondo sv)

Tutino sfiora il gol del vantaggio
Il diagonale di Anderson termina sul fondo
Salernitana vicina al gol con Dziczek
La conclusione di Anderson respinta dall’estremo difensore rossoblu
Baez anticipa Bogdan e va ad un passo dal gol
Falcone salva su Anderson
Djuric anticipa tutti di testa ma la palla termina a lato
Tutino salta il portiere e beffa un difensore del Cosenza…
e realizza il gol del vantaggio granata
Il fallo da rosso su Gennaro Tutino
La clamorosa occasione di Bahlouli
Il colpo di testa dell’attaccante rumeno Petre fa tremare la difesa granata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *