Femminicidio Vicenza: uccide l’ex in strada, ammazza la fidanzata in auto e si toglie la vita
8 Giugno 2022
Isola dei Famosi, giallo Lory Del Santo: si autoelogia e attacca tutti, interviene lo staff
8 Giugno 2022

Morto il pugile che tirava i colpi a vuoto: emorragia cerebrale fatale a Simiso Buthelezi

Il pugile sudafricano Simiso Buthelezi non ce l’ha fatta. É morto per i traumi riportati durante l’incontro valido per il titolo sudafricano dei pesi leggeri con Siphesihle Mntungwa.

Dopo averlo messo alle corde ha iniziato a colpire a vuoto nella direzione opposta all’avversario

Combattimento che è diventato tristemente virale perché l’atleta, dopo aver quasi messo ko l’avversario, ha iniziato a tirare pugni a vuoto con l’avversario che si trovava alle sue spalle. L’arbitro l’ha abbracciato ed ha sospeso il match. Al King Edward VIII Hospital dove i medici hanno scoperto un’emorragia cerebrale con il pugile che è stato trasferito in terapia intensiva in coma farmacologico. La Boxing South Africa ha rilasciato un comunicato in cui annuncia la morte di Buthelezi nella serata di martedì 7 giugno.

Il pugile 24enne è deceduto all’ospedale di Durban: era in coma farmacologico da alcuni giorni

“È con grande tristezza per Boxing South Africa e la famiglia Buthelezi annunciare la scomparsa di Simiso Buthelezi, scomparso la scorsa notte, il 7 giugno. in ospedale a Durban. Verso la fine del suo incontro è crollato e portato in ospedale e si è scoperto che ha subito una lesione cerebrale che ha provocato emorragie interne. In ospedale. Buthelezi ha ricevuto le migliori cure, ma ha ceduto alla ferita”.

Sconcertato il coach e il preparatore atletico che hanno riferito di non aver notato nulla di particolare durante gli allenamenti in vista del match e che era arrivato al meglio alla sfida con Mntungwa valido per il titolo dei pesi leggeri della WBA. Buthelezi aveva 24 anni ed era imbattuto fino alla drammatica sfida di domenica 5 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.