Fede arrestato
Emilio Fede ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Raffaele di Milano
10 Aprile 2021
Associazione avvocati Salerno
Salerno, costituita l’associazione forense Las: l’iniziativa per le liquidazioni delle difese d’ufficio
10 Aprile 2021

Cos’è e come si misura l’indice di massa corporea

massa corporea

Un indicatore fondamentale per calcolare il proprio peso ideale e che viene usato mettendo in relazione la massa corporea con la propria statura. Grazie a quello che viene, per convenzione, indicato con il codice di Imc (indice di massa corporea, per l’appunto), è possibile stabilire se un individuo sia o meno in sovrappeso, se abbia una relazione corretta tra peso ed altezza.
L’Imc oggi si è profondamente evoluto e fornisce una stima esatta e corrette riferita alle proporzioni del corpo, molto più accurata rispetto agli indicatori che erano presenti un tempo, ovvero le tradizionali tabelle che erano basate soltanto su peso ed altezza. Grazie al calcolo dell’Imc è possibile stabilire se una persona ha un peso adatto alla propria altezza, fattore che contribuisce direttamente anche sullo stato di salute.

Come calcolare l’Imc

Vediamo più concretamente come si calcola l’Imc di una persona: l’indice di massa corporea è un calcolo piuttosto semplice che mette in relazione l’altezza e il peso di una persona. nello specifico la formula è BMI = kg / m2, dove kg è il peso di una persona in chilogrammi e m2 è la sua altezza in metri. Un BMI di 25,0 o più è in sovrappeso, mentre l’intervallo sano è compreso tra 18,5 e 24,9. L’IMC si applica alla maggior parte degli adulti di età compresa tra 18 e 65 anni.
Ovviamente l’Imc (che in inglese viene indicato con la sigla Bmi) si riferisce al peso generico, non tiene conto se questo sia costituito maggiormente da muscoli o da grasso. Ecco perché questo indicatore non è molto utilizzato da chi, ad esempio, pratica body building; da chi svolge attività atletiche; da donne incinte, anziani o bambini.

Perché è importante conoscere il proprio Imc?

E veniamo all’aspetto preminente: perché è così importante conoscere il proprio indice di massa corporea? L’Imc di una persona è una misura utile ad inquadrare il proprio stato di salute: da questo indicatore si può infatti evincere se si sia in sovrappeso e, di conseguenza, se si sia a rischio di determinate patologie quali malattie cardiache, ipertensione, diabete di tipo 2, calcoli, problemi respiratori e alcune tipologie di cancro.
Quello che l’Imc ‘non è’: l’indice di massa corporea non è uno strumento diagnostico né una misura della percentuale di grasso corporeo: in indice di massa corporea elevato non significa necessariamente che una persona sia in sovrappeso o obesa e non è un indicatore diretto dello stato di salute. I dati vanno sempre letti in correlazione con altri indicatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *