melania trump
Trump: ‘Io e Melania in quarantena’, presidente Usa positivo al Covid 19: a rischio confronto bis con Biden
2 Ottobre 2020
denis dosio
GF Vip, Denis Dosio rischia la squalifica: avrebbe bestemmiato: la reazione di Oppini dopo l’esclamazione (VIDEO)
2 Ottobre 2020

Civitavecchia, pestato da fratelli pugili e cognato per un mancato invito alla festa: 28enne perde un occhio

civitavecchia arresti aggressione

Dopo la tragica morte di Willy un nuovo gravissimo episodio di violenza si è verificato a Civitavecchia. La vittima, un 28enne del posto, ha perso un occhio per le conseguenze di un terribile pestaggio avvenuto sotto gli occhi atterriti della fidanzata.

Nuova drammatico episodio di violenza dopo la tragica morte di Willy

Il ragazzo è stato raggiunto da due fratelli pugili e il cognato che si sono resi protagonisti di una “missione punitiva” per un mancato invito ad una festa. I tre, Emanuele Orefice, classe 1987, il fratello Vincenzo Orefice, classe 1990, entrambi originari di Ladispoli, e Maximiliano Sebastian Paolella, classe 1987 di origini argentine, sono stati arrestati dai carabinieri di Civitavecchia su disposizione della locale Procura con l’accusa di lesioni personali gravissime.

Il ruolo della sorella degli aggressori nella spedizione punitiva

A far scattare il raid la sorella degli aggressori che, dopo aver incontrato la fidanzata della vittima, ha comunicato che il 28enne era con lei. Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Ladispoli la donna le ha impedito di soccorrere il compagno e per tale motivo è stata iscritta sul registro degli indagati per violenza privata.

La terribile aggressione sotto gli occhi della fidanzata

Il vile pestaggio è proseguito anche quando la coppia ha raggiunto l’auto per recarsi in ospedale con la vittima che veniva ripetutamente colpito al volto. Una violenza inaudita scatenatasi per futili motivi in questo uno dei destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare nutriva risentimento per il ragazzo, con il quale si era interrotto il rapporto di amicizia, per il mancato invito ad una festa che aveva organizzato.

Motivo per il quale ha iniziato a tempestare il ventottenne di messaggi in cui lo minacciava esplicitamente fino al drammatico raid punitivo. Uno dei due fratelli ha precedenti per delitti conto la persona, contro il patrimonio e per uso di stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *