Chi è il nuovo Bonus di Avanti un altro, Andrea De Paoli sostituisce Daniel Nilsson: ‘É tornato in Svezia’
25 Gennaio 2023
Chi l’ha visto, scomparsa Lorena Bozzarello: la 29enne lascia Cosenza per andare a Roma, la segnalazione
25 Gennaio 2023

Bidella pendolare da Napoli a Milano, una prof a Le Iene: ‘Fino all’anno scorso viveva in ostello’

Nuovi particolari sul discusso caso della bidella pendolare sono emersi nel corso della puntata del 24 gennaio de Le Iene. L’inviato del programma di Italia 1 ha cercato l’operatrice scolastica al liceo artistico Boccioni in piazzale Arduino, a Milano.

L’inviato de Le Iene al liceo artistico della bidella pendolare, gli studenti: ‘Non la vediamo da tempo’

“Nessuna traccia di Giuseppina Giugliano. L’abbiamo aspettata invano per tre giorni alla stazione ma anche a scuola” – ha precisato Michele Cordaro che ha raccolto alcune testimonianze sulla bidella che ogni giorno farebbe la pendolare da Napoli-Milano per risparmiare sul fitto di casa in quanto guadagna 1100 euro euro. “Non può permettersi una casa in affitto a Milano”.

Contrastanti le tesi degli studenti che hanno riferito di averla vista un paio di volte ad inizio anno ma c’è anche chi sostiene che è quasi sempre presente. “Doveva prendere il posto di ruolo ma non viene più. É venuta solo per l’intervista” – ha riferito un’alunna mentre un altro allievo dell’istituto scolastico ha riferito che è in congedo straordinario.

Sulla questione si sono espressi anche alcuni docenti del Boccioni. “Io l’ho vista parecchie volte, che faccia delle assenze è vero. Penso che lei sia molto attaccata alla sua terra”. Un’altra insegnante ha riferito che fino allo scorso anno viveva in un ostello. “Poi non poteva più andarci ed alla casa dello studente prendevano solo alunni e non lavoratori oppure solo maschi“.

Un’insegnante: ‘Per un periodo ha vissuto in ostello’, l’amica di Giusy: ‘É una ragazza genuina’

Una collaboratrice scolastica ha risposto ironicamente all’inviato de Le Iene. “Siamo venuti a lavorare al posto della collega. É partita e non torna più perché non ha più voglia di lavorare. Sta bene economicamente”. Tramite un’amica Giusy ha riferito di non voler più esporsi mediaticamente e che sta vivendo una fase difficile per il polverone che si è sollevato.

“Lei è una ragazza genuina e dispiace che sia stata accusata di essere disonesta, cosa che non è reale”. Restano gli interrogativi sulla vicenda di Giuseppina Giugliano con Trenitalia e Italo che hanno smentito che si possa viaggiare con 400 euro al mese da Napoli a Milano.

Il caso della bidella pendolare a La Iene


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *