volley
Italvolley campione d’Europa, la rivincita di Egonu e compagne: ‘Dopo tutta la mer*a’ (VIDEO)
4 Settembre 2021
tabaccaio
Gratta e vinci con fuga a Napoli: tabaccaio sottrae il biglietto da 500mila euro a cliente 70enne e scappa in scooter, bloccato a Fiumicino
5 Settembre 2021

Oggi, 15 ottobre si festeggia Santa Teresa d’Avila. Dopo un travagliato percorso interiore di conversione (completatasi quando aveva 39 anni), è stata una delle figure centrali della Riforma cattolica. Fu scrittrice e fondatrice delle monache, dei frati Carmelitani Scalzi oltre che di numerosi monasteri tra la Spagna e il Portogallo.

Dopo una lunga malattia, fu data per morte e le consorelle arrivarono a scavare il sepolcro, ma arrivò quella che definì la seconda conversione dopo aver visto un’immagine di “Nostro Signore coperto dalle piaghe”. Santa Teresa e patrona e santa protettrice di Spagna e Croazia oltre che di scrittori, persone malate nel corpo, persone in cerca di grazia, persone degli ordini religiosi.

Santa Teresa, la scrittrice fondò l’ordine dei Carmelitani Scalzi e le monache

Le accuse e la riforma dell’ordine carmelitano. Fu accusata di essere vittima di illusioni demoniache e soffrì molto per questo anche perché si arrivò perfino a vietarle la comunione. Decisivo fu l’intervento del Frate Francescano Pietro d’Alcantara a risollevare Teresa ed a dissipare i dubbi dei suoi grandi accusatori. L’incontro con il frate francescano diede nuovi impulsi all’intensa vita spirituale della religiosa con il progetto di Riforma dell’ordine carmelitano.

Le accuse contro Santa Teresa, le stimmate nel cuore

Tra le sue opere più rilevanti Il castello interiore, intitolato anche Mansioni. Morì Alba de Tormes (Spagna) nel 1582, sorretta da Anna di San Bartolomeo, durante uno dei suoi frequenti viaggi . Il suo corpo riposa ancora oggi nella chiesa dell’Annunciazione in Alba de Tormes. Nel 1614 fu proclamata Beata e poi Santa nel 1622 da Papa Gregorio XV. Nel 1970 fu annoverata da Paolo VI tra i dottori della chiesa insieme a Santa Caterina da Siena.

Le stimmate nel cuore. Il cuore di Teresa d’Avila è tuttora conservato in una teca Alba de Tormes (Spagna). Dopo il decesso fu sottoposta ad autopsia. Nell’occasione si verificò, secondo fonti del tempo, un evento miracoloso: fu estratto il cuore e vennero individuate cinque ferite, una di 5 centimetri, che corrispondevano a quelle descritte dalla religiosa.

Origini del nome. Il nome di Teresa ha origini greche e significa cacciatrice ma anche colei che è molto amabile. Vengono usate anche le forme diminutive di Gina e Ginotta, diffuse specialmente in Piemonte oltre che diminutivo Teresina.

Buon onomastico Teresa 15 ottobre: immagini da inoltrare su WhatsApp

Auguri. Oggi, 15 ottobre, in occasione della ricorrenza di Santa Teresa in tanti cercheranno di sorprendere i propri cari, gli amici e i colleghi di lavoro con messaggi originali, significativi o divertenti per augurare buon onomastico Teresa. Di seguito alcuni immagini, video e gif da inoltrare oggi, 15 ottobre, per gli auguri di buon onomastico.

Il 5 settembre si festeggia Madre Teresa di Calcutta, fu premio Nobel per la Pace e si prodigò per i bisognosi

Il 5 settembre si festeggia anche Beata Madre Teresa di Calcutta, religiosa albanese naturalizzata indiana. Nata il 26 agosto a Skopje 1910 il 26 agosto e morta a Calcutta il 5 settembre 1997. Si impegnò instancabilmente per i poveri e i bisognosi. Nel 1979 le è stato insignito il premio Nobel per la Pace.  Madre Teresa di Calcutta è stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II il 19 ottobre 2003 e santa da Papa Francesco il 4 settembre 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *