noemi agguato
Napoli: arrestati gli autori dell’agguato in Piazza Nazionale, la piccola Noemi sta meglio
10 Maggio 2019
tribunale
Dalla richiesta di retrocessione del Palermo al caso Foggia: l’ultima di serie B si gioca ancora una volta in tribunale
10 Maggio 2019

Contrae la rabbia e muore dopo aver salvato un cucciolo nelle Filippine: il dramma di Brigitte

brigitte kallested

La sua generosità e la sua passione per gli animali si è rivelata fatale. La norvegese Brigitte Kallestad è morta dopo aver contratto la rabbia canina dopo un viaggio nelle Filippine. E’il primo caso che si registra nel paese scandinavo dopo oltre duecento anni. La ventiquattrenne infermiera si era recata in vacanza con gli amici a febbraio nel paese asiatico. Durante il soggiorno nelle Filippine la giovane ha salvato un cucciolo di cane trovato sul ciglio della strada. Brigitte ha deciso di portarlo con sé nel resort dove alloggiava. Da quel momento si è occupato amorevolmente di lui nutrendolo e offrendogli tutti i confort possibili.

La ventiquattrenne norvegese è deceduta due mesi dopo la vacanza, la rabbia dei genitori: ‘Vaccino obbligatorio’

La giovane norvegese trascorreva molto tempo a giocare con il cucciole che in un’occasione le avrebbe morso il dito. Questo particolare ha allarmato la Kallestad quando, dopo essere rientrata in Norvegia, ha iniziato a sentirsi male. A distanza di due mesi accertamenti specifici, effettuati presso la struttura dove lavorava come infermiera, hanno rilevato che la ventiquattrenne aveva contratto la rabbia. La malattia non le è dato scampo e Brigitte è deceduta nel giro di otto giorni.

La notizia ha destato scalpore in Norvegia anche perché nel Paese scandinavo non è previsto l’obbligo del vaccino antirabbico per i cittadini che recano nelle Filippine. Un particolare che ha scatenato la rabbia dei genitori di Brigitte Kallestad che hanno chiesto a gran voce di modificare la legge dopo quanto accaduto alla figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *