ultimo saluto madre
Madre e figlia in terapia intensiva per Covid 19: la foto dell’ultimo saluto alla 76enne fa commuovere l’Inghilterra
4 Gennaio 2021
cucciola salva cane
La cucciola Caipirinha salva l’amica a quattro zampe cieca caduta in piscina in Argentina: il video commuove il web
5 Gennaio 2021

Scuola, che caos: il rientro slitta all’11 gennaio ma molte Regioni annunciano date diverse

azzolina ripresa scuola

Slitta il ritorno a scuola all’11 gennaio al termine di un Consiglio dei Ministri infuocato. Inizialmente gli alunni sarebbero dovuti tornare in classe al 50% dal 7 gennaio ma le preoccupazioni legate alla situazione epidemiologica hanno scatenato prima polemiche con le Regioni e poi tra gli esponenti di Governo.

Via libera sulla data dell’11 gennaio in Cdm dopo lo scontro con le ministre renziane

Da qui la decisione di non riprendere neanche in Dad secondo l’iniziale calendario prefissato. Il Ministro ai beni culturali Franceschini aveva proposto di ripartire dal 15 gennaio per verificare l’impatto delle festività natalizie sulla diffusione del contagio ma le ministre renziane Teresa Bellanova ed Elena Bonetti si sono opposte fermamente tenendo ferma la proposta di Lucia Azzolina, Ministro della pubblica istruzione. Quest’ultima ha precisato a Rai News che le scuole dell’infanzia e le elementari riprenderanno il 7 gennaio come da calendario originario.

Per la ripresa in presenza bisognerà attendere il monitoraggio dell’indice Rt

Alla fine si è raggiunto un accordo sulla data dell’11 gennaio per medie e superiori (in presenza al 50%) ma per quanto concerne la ripartenza in presenza bisognerà attendere il monitoraggio di venerdì 8 gennaio quanto sarà valutato l’indice Rt (rafforzato e reso più rigoroso) regione per regione. Se quest’ultime dovessero rientrare in fascia rossa si ripartirà con la Dad. In realtà alcune Regioni hanno già stabilito di non ripartire l’undici gennaio andando allo scontro con il Ministro Azzolina.

In tre regioni prorogata la Dad fino al 31 gennaio, la scelta di De Luca in Campania

Veneto, Friuli Venezia Giulia e Marche hanno deciso di prorogare la Dad fino al 31 gennaio mentre il Governatore della Campania, De Luca, ha deciso per un ritorno graduale tra i banchi. L’11 gennaio si ripartirà con la prima e la seconda classe delle scuole elementari mentre saranno effettuate successive valutazioni per il ritorno in presenza della scuola prima primaria dal 18 gennaio e della scuola seconda dal 25 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *