C’è posta per te, il papà non perdona Vivienne: cosa è successo dopo la puntata e la decisione sulle nozze
16 Gennaio 2022
Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi in crisi? I nuovi rumors dopo le vacanze separate
16 Gennaio 2022

Femminicidio nel catanzarese: strangola la moglie nel sonno e chiama il datore di lavoro

L’ennesima lite per questioni economiche è sfociato in tragedia. Nella serata di sabato 15 gennaio un 49enne di origine marocchina ha ucciso la moglie a Motta Santa Lucia, in provincia di Catanzaro. Il dramma si è consumato ad ora di cena quando la coppia ha iniziato a discutere con l’uomo, forse in preda ai fumi dell’alcol, che prima ha iniziato ad inveire contro di lei poi le ha tirato piatti e bicchieri addosso. La donna è riuscita a rifugiarsi in stanza ed a chiudersi dentro nella speranza che la furia dell’uomo si placasse.

49enne marocchino uccide la moglie a Motta Santa Lucia dopo l’ennesima lite

Convinta che il peggio fosse passato, come accaduto in altre occasione la vittima si è addormentata ma la furia del nordafricano non si era affatto placata. L’operaio ha forzato la porta e si è scagliato contro la partner strangolandola con un cuscino. L’uomo l’ha poi vegliata per tutta la notte prima di contattare il datore di lavoro e confessare il femminicidio nella mattinata di domenica 16 gennaio.

L’imprenditore ha immediatamente contattato i carabinieri della compagnia di Lamezia che hanno provveduto ad arrestarlo con l’accusa di omicidio volontario aggravato. Per i rilievi tecnici di rito sono stati attivati gli specialisti della Sezione rilievi del Reparto Operativo di Catanzaro. La notizia ha sconvolto la piccola comunità di Motta Santa Lucia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.