Andrea Maria Cretu
Scontro frontale nel trevigiano: muore bambina di 9 anni a Casale sul Sile
11 Agosto 2021
Grosseto, in lacrime dopo aver ucciso la compagna 46enne: va in escandescenza dopo la confessione
12 Agosto 2021

Femminicidio Vigevano, la 39enne Marylin Pera uccisa con una coltellata alla gola dal nuovo partner: ‘Ero ubriaco’

Marylin Pera

La loro relazione era iniziata da poco e da due settimane avevano iniziato a convivere nell’abitazione di corso Novara a Vigevano. La trentanovenne Marylin Pera è stata uccisa dal 59enne Marco De Frenza che ha atteso 24 ore, mercoledì 11 agosto, prima di confessare l’omicidio.

Il 59enne Marco De Frenza ha atteso un giorno prima di confessare il delitto

L’uomo, con precedenti penali, ha raccontato di essere rimasto in casa per quasi 24 ore con il cadavere della donna riverso in bagno in una pozza di sangue prima di contattare la polizia. Agli agenti ha riferito di aver litigato con la donna, originaria del catanese, ad ora di pranzo e che al momento del delitto era ubriaco.

I due hanno discusso fin quando il pavese De Frenza si è avventato sulla donna con un coltello da cucina tagliandole la gola. Il cinquantanovenne è stato trasferito nel carcere di Pavia in attesa dell’interrogatorio di convalida da parte del Gip. De Frenza era già noto alle forze dell’ordine che in passato erano intervenute per aiutare l’anziana madre che aveva chiesto aiuto alle forze dell’ordine dopo essere stata colpita con un bastone.

Marylin Pera viveva a Meda, residenti sotto choc: ‘Pronti ad aiutare il figlio’

Sia la vittima di femminicidio che l’uomo risultavano residenti a Mede, in provincia di Pavia. Marylin Pera si era trasferita in Lombardia da dieci anni dopo aver vissuto in Piemonte ed aveva avuto un figlio da una precedente relazione. Sotto choc i cittadini del comune dove viveva la donna con tanti conoscenti della trentanovenne che hanno manifestato l’intenzione di dare il proprio sostegno al figlio di Marylin. In uno degli ultimi post aveva scritto che è nelle peggiori tempeste che si vede la faccia delle persone che tengono a te dopo aver condiviso la frase: “Ricorda il male fatto, prima o poi si paga… l’ora dei conti arriva per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *